Roma La serata di Roland Petit dedicata alla lotta contro l’Aids

Alle soglie dei 30 anni, l’Aids continua ad essere una drammatica emergenza. Basti pensare che in Italia sono circa 4mila le nuove infezioni ogni anno, vale a dire 11 persone che si infettano ogni giorno, un caso ogni due ore. Circa 170-180mila i sieropositivi oggi nel Paese. E il Lazio è tra le Regioni con il tasso di incidenza dell’epidemia più elevato. «Non abbassare la guardia» è l’appello che rivolgono gli esperti. L’Associazione Nazionale per la Lotta contro l’Aids (Anlaids) - Lazio, opera in una delle Regioni più colpite dal virus, si occupa di assistenza e promuove tra i giovani, la prevenzione del virus Hiv. Anche quest’anno, rinnova, ad amici e sostenitori, il tradizionale appuntamento con la cultura. Grazie alla direzione del Teatro dell’Opera di Roma e alla sensibilità di Roland Petit e degli artisti, mercoledì 22 dicembre alle ore 20.30, la Prima del balletto «Serata Roland Petit», sarà dedicata ad Anlaids. Un tributo ad un mito della danza, in programma la Carmen e l’Arlésienne, entrambe su musiche di Georges Bizet. I contributi raccolti serviranno a finanziare 4 progetti nell’ambito della prevenzione, informazione e assistenza. Tra questi un progetto per la scuola «Informazione e prevenzione su Hiv-Aids e Mst in ambito scolastico»; la costituzione di una rete di informazione e assistenza per coppie sieropositive; il progetto «Club Mingha» a supporto di un centro didattico ricreativo, operativo in una zona rurale del Camerun Occidentale e un servizio di counselling telefonico. Per sostenere i progetti Anlaids-Lazio digitare il sito: www.anlaidslazio.it