Ma a Roma si prepara la riscossa

Si apre domani a Roma, nella sede di Confindustria (Eur, via Tupini 65) il Convegno nazionale del Fondo per l’Ambiente Italiano che è presieduto da Giulia Maria Crespi. Al Convegno, che si svolge alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, intervengono fra gli altri il ministro per i Beni e le Attività culturali Francesco Rutelli, il presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo, il sindaco di Roma Walter Veltroni. Il tema centrale è La riscossa del patrimonio. Beni culturali, paesaggio e rilancio economico. Scopo dell’incontro è stimolare il raggiungimento di un patto fra la società civile, quella imprenditoriale e le istituzioni per superare posizioni antagonistiche e puntare a scelte che difendano il patrimonio artistico e paesaggistico. «Società e regole per la tutela» è il tema della prima sessione nella quale intervengono anche Salvatore Settis, direttore della Normale di Pisa e Roberto Cecchi, direttore generale per i Beni architettonici. Gli economisti Francesco Giavazzi e Marco Vitale, il vice presidente Confindustria per il Mezzogiorno Ettore Artioli, il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli, il presidente di Confartigianato Giorgio Guerrini e di Coldiretti Paolo Bedoni, Alberto Folonari presidente della Fondazione «Giovanni Folonari» sono gli esponenti del mondo economico che esamineranno le possibilità di considerare la tutela come un fattore di crescita ed esporranno le linee di una possibile «economia compatibile». Il convegno verrà concluso da una tavola rotonda moderata da Marco Vitale.