La Roma «sparita» nei dipinti di Pinelli

È in corso a Palazzo Braschi la mostra «La Roma di Achille Pinelli». Si tratta di una selezione di 70 acquerelli che ritraggono alcuni luoghi della città, scomparsi o cambiati radicalmente nel tempo. Il pittore, figlio del più noto Bartolomeo, realizzò tra il 1832 e il 1835 circa 200 acquerelli dedicati alla raffigurazione di altrettante chiese romane mettendo spesso in primo piano vivaci scene di vita quotidiana. La mostra, a piazza di San Pantaleo 10, sarà aperta fino al 16 settembre, tutti i giorni tranne il lunedì, dalle 9 alle 19. Costo del biglietto 8 euro o 6 con riduzione.