Roma, trovata tomba precedente la fondazione della città

La preistoria di Roma torna alla luce restituendo una tomba, primo tassello di un'intera necropoli custodita nei secoli sotto l'area del Foro romano. La tomba protostorica, affiorata ieri nel Foro di Cesare, risale ad un periodo in cui Roma non era ancora stata fondata ma era solo uno dei tanti piccoli villaggi, sparsi sui colli. Sotto il Foro di Cesare sembra sempre più certo che ci fosse una necropoli. Gli archeologi che stavano scavando proprio sotto le pendici del Campidoglio, hanno scoperto questa tomba del periodo di passaggio tra l'età del bronzo e la prima età del ferro, tra la fine dell'XI e X secolo a. C. Si tratta di una tomba a incinerazione, a forma di pozzo, profonda circa un metro e 70 centimetri e del diametro di oltre un metro. Nel pozzo era collocata una teca in pietra a forma di capanna che custodiva il corredo composto da un cinerario e altri otto vasi fatti a mano poiché all'epoca il tornio non era ancora stato inventato. Accanto ai vasi resti di ossa di animali e piccole miniature di armi in bronzo.