La Roma va in gol

La reazione di Piazza Affari al declino delle quotazioni, che dura da più settimane, è stata forte, con i due indici principali (Mibtel e S&P/Mib) che realizzano il rialzo percentuale più elevato dell’anno; mentre gli scambi hanno sfiorato 8,5 miliardi. La reazione è stata vivace tra i bancari, con la coppia Unicredit-Capitalia che recupera intorno al 4% dopo il via libera alla fusione; ha fatto meglio Banco popolare, in ripresa del 5,2%. Sugli scudi anche Tenaris (più 6,8%) e di nuovo alla ribalta Impregilo e Lottomatica che presentano un vantaggio di oltre il 5%. I titoli energetici seguono il rialzo del greggio e ieri Eni ha guadagnato oltre il 3%; mentre ha ripreso fiato Alitalia (più 1,6%) è sempre ignorata Fiat. Lo scarso flottante di alcuni titoli ha favorito rimbalzi cospicui, come il caso di As Roma che vola del 15,55%, grazie al momentaneo primato raggiunto nel campionato di calcio. Impennate anche per Danieli (più 7,2%) e Tod’s (più 5,1%).