Roma a valanga Rischio Palermo Pari della Samp

Tutto facile per la Roma contro i modesti greci dell’Aris Salonicco, formazione della serie B ellenica. Basta poco meno di mezz’ora ai giallorossi per chiudere la pratica: gol lampo di Aquilani dopo 47 secondi, raddoppio di Panucci, lasciato solo in area, di testa al 21’, tris di Montella sette minuti dopo. Inutile il bel gol di Sanjurio da fuori area, subito reso vano dal pasticcio difensivo tra Moisiadis e il portiere Pourliotopoulos sul nuovo colpo di testa di Panucci. Nella ripresa la splendida combinazione tra Totti e Mancini porta il tiro il capitano giallorosso che sigla la cinquina. La Roma non vinceva all’Olimpico dal 20 febbraio scorso.
Vittoria di misura, invece, per il Palermo contro i ciprioti dell’Anorthosis Famagosta. La punizione di Corini dopo sei minuti spiana la strada ai siciliani, per la prima volta in Europa in 105 anni di storia. Lo scatenato Santana fa impazzire gli avversari e alla mezz’ora Terlizzi si conquista un rigore trasformato da Brienza. Il secondo tempo ciprioti più intraprendenti e rete di Ketsbaia al 31’ che lascia aperto il discorso qualificazione. Alla fine un risultato che va stretto alla squadra di Del Neri.
Occasione sprecata per la Sampdoria a Setubal. Ottimo il pareggio con gol in vista del ritorno a Genova, ma dopo un buon primo tempo nel quale ha dominato il Vitoria, nella ripresa subìto l’1-1 è sembrata accontentarsi. Blucerchiati in vantaggio al 14’: assist di testa di Bonazzoli, buco del difensore Fonte, in seconda battuta Flachi, dopo una prima respinta del portiere Moretto, mette in rete. Sembra tutto facile per i genovesi che sfiorano più volte il 2-0, ma al 35’’ della ripresa Tchomogo con un gran tiro dal limite sorprende Antonioli.