Roma-Velletri, pendolari nel caos: «Vogliamo ritornare a Termini»

«Dopo le festività natalizie nulla è cambiato per i pendolari della linea Fr4 Velletri-Roma, nonostante le lettere di protesta contro la modifica degli orari e, soprattutto, lo spostamento della partenza dei treni delle 17.38 (ex 17.34) e 19.30 (ex 19.34) dalla stazione Termini alle Laziali». Lo denuncia in un comunicato il comitato pendolari della Roma-Velletri. «Ancora nessuna risposta dalle Ferrovie - scrivono i pendolari - mentre apprendiamo dalla stampa di oggi che lo spostamento dei treni pendolari è dovuto alla volontà di Trenitalia di favorire i passeggeri del treno per Fiumicino Aeroporto, che dal 10 dicembre parte sempre da Termini e dal binario 24. Non capiamo la soluzione individuata da Trenitalia per risolvere i disagi, non legati al treno, degli utenti della Roma-Fiumicino. Infatti per un disservizio causato da alcuni tassisti a pagarne le conseguenze sono le migliaia di pendolari, trattati ancora una volta come passeggeri di serie B. I pendolari ora sono costretti a percorrere quasi mille metri per arrivare da bus e metro al loro treno e questo per due volte al giorno. Chiediamo a Trenitalia e alle Ferrovie di ripristinare al più presto la partenza dei suddetti treni da Termini, in quanto ci sembra gravissimo peggiorare la condizione dei pendolari (lavoratori e studenti) per risolvere il problema di alcuni viaggiatori che occasionalmente usano il treno».