Roma, dopo Vucinic l’assalto a Semioli

Ufficializzato l’arrivo dal Lecce della punta montenegrina e del giovane brasiliano Defendi Ceduto, invece, Cufrè al Monaco

Daniele Petraroli

Finalmente Vucinic. Dopo Pizarro ieri è arrivata l’ufficialità anche per l’attaccante montenegrino. La formula (complessa) è quella del prestito da oltre 3 milioni di euro con diritto di riscatto per la comproprietà, quasi 4 milioni, e poi per l’acquisto a titolo definitivo. A conti fatti la punta del Lecce costerà ai giallorossi quasi 11 milioni che però, in questo modo, saranno spalmati in più anni. I salentini hanno ottenuto anche la comproprietà di Alessandro Tulli (classe 1982). Al giocatore un contratto quinquennale a salire che partirà da un milione di euro (per arrivare a oltre 2 nel biennio 2010-2011). A questo bisogna aggiungere i premi.
Ma nella giornata di ieri altri importanti movimenti di mercato hanno riguardato il club giallorosso. Per un brasiliano che arriva, Rodrigo Defendi, 20 anni centrale di difesa (trattato nell’ambito dell’affare-Mido con il Tottenham) c’è un argentino che parte. Leandro Cufrè ha salutato Trigoria destinazione Principato di Monaco. Il terzino è stato ceduto per 2 milioni e 100mila euro. Niente di fatto, invece, per l’esterno coreano Lee Young-Pyo. Sembrava cosa fatta il suo passaggio dal Tottenham quando, poco prima della firma, il giocatore che ha fatto impazzire la difesa del Milan nelle semifinali di Champions di due anni fa (quando era in forze al Psv di Hiddink) ha cambiato idea. «Motivazioni religiose», è quanto è trapelato.
Il mercato a questo punto è quasi fatto. Anche se alla rosa a disposizione di mister Spalletti manca ancora un esterno (ma Vucinic potrebbe ricoprire anche quel ruolo) e, vista la cessione di Cufrè, anche un difensore. Meglio se centrale. Dietro Chivu e Mexes, infatti, c’è il vuoto. I soldi in cassa sono pochi anche se, tirate le somme di acquisti e cessioni, Pradè ha a disposizione poco meno di 3 milioni. Oggi forse l’ultimo assalto per l’ala chiesta dall’allenatore. I nomi i soliti: Esposito o, più probabile, Semioli. Nelle ultime ore si è parlato anche di Cicinho. Ma l’esterno madridista sembra fuori dalla portata delle tasche giallorosse. Anche perché ha un contratto da 2 milioni di euro circa. Il calciomercato termina oggi alle 19. Ultime ore per sognare un acquisto di livello anche se, più probabilmente, il club giallorosso punterà a piazzare da qualche parte Kuffour (in rotta con spogliatoio e allenatore, chiesto dal Livorno) e Nonda.