Altri ragazzi passano col rosso sullo stradone di Corso Francia

Circola online un filmato in cui due minorenni attraversano la carreggiata rischiando di venire investiti come Gaia e Camilla

Otto secondi di video. Otto secondi in cui un automobilista in transito in Corso Francia immortala due teenager attraversare inconscientemente la strada rischiando di venire investiti dalla automobili in transito. Un filmato che sta rimbalzando di cellulare in cellulare e che fa rabbia. E male.

Sabato scorso la tragedia di Ponte Milvio, cuore della movida di Roma. Una notte maledetta in cui Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli hanno perso drammaticamente la vita venendo falciate dalla Renault Koleos guidata da Pietro Genovese, attualmente agli arresti domiciliari e indagato per omicidio stradale.

La sua posizione, peraltro, è assai delicata. Il 20enne, figlio del noto regista Paolo Genovese, è risultato positivo ai test tossicologici, a cocaina e alcol. Anche se non è tuttora chiaro se il giovane si fosse messo al volante del veicolo sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e di qualche alcolico. Per venire a capo, gli inquirenti hanno disposto verifiche ulteriori e analisi ancor più approfondite.

Ieri, lunedì 27 dicembre, si sono tenuti i funerali congiunti di Gaia e Camilla, strappate tragicamente alla vita a soli 16 anni. Genovese le ha investite mentre attraversavano mano nelle mano sulle strisce pedonali, con il rosso per i pedoni, in Corso Francia, nella notte tra il 21 e il 22 dicembre. Oggi, a una settimana dall'incidente, ecco un video che purtroppo testimonia il fatto che la tragedia delle due amiche non ha insegnato proprio niente.

Già, perché un conducente ha filmato due minorenni che di giorno attraversano l'ampia carreggiata di quattro corsie dove non vi sono le strisce pedonali e dove non è certo previsto l'attraversamento a piedi. Il filmato riprende un punto che non è esattamente lo stesso in cui Gaia e Camilla hanno trovato la morte, ma è distante un centinaio di metri. Chi riprende la scena abbassa il finestrino e urla "No!" ai due spericolati ragazzini.

Il "giochino" del semaforo

Scioccante come il video che si sta diffondendo su WhatsApp, è anche il racconto di un uomo, padre di due figlie di 16 e 20 anni, che intervistato da Il Messaggero spiega come nella capitale sia purtroppo in voga, tra i più giovani, un folle gioco da incoscienti "del semaforo" che consiste nell'attraversare la strada quando la luce è rossa, schivando - di fatto - le auto che sfrecciano. Una follia.

Commenti

DRAGONI

Sab, 28/12/2019 - 17:13

CONTINUANDO COSì LE FAMIGLIE DELLE POVERE VITTIME , CON LA DEPOSIZIONE DEL TESTIMONE CHE SEDEVA A FIANCO DELL'ASSASSINO , SARANNO CHIANMATE A PAGARE I DANNI CHE SONO STATI ARRECATI DA QUESTE POVERE VITTIME ALL'AUTO INVESTITRICE!!

Dordolio

Sab, 28/12/2019 - 17:20

Insomma, eravamo partiti con un drogato bevuto assassino al volante e ora approdiamo su ragazzi/e che giocano alla roulette russa, esatto? Scusatemi, ora anche se è solo metà pomeriggio vedo a letto dove spero di addormentarmi e quando mi sveglierò domattina scoprirò che non è in realtà successo niente....Ditemi per cortesia che sarà proprio così.

agosvac

Sab, 28/12/2019 - 17:24

Ovviamente tutte queste cose che stanno venendo alla luce , non giustificano il fatto, se vero, che il ragazzo alla guida avesse bevuto e fosse sotto effetto di droga. Però la dice lunga sul fatto che , in quelle condizioni di tempo, di notte e con semaforo verde, il ragazzo aveva ben poco da fare. Anche una frenata non sarebbe bastata a salvare la vita alle due ragazzine incoscienti.

Trinky

Sab, 28/12/2019 - 17:51

Guardate che poco tempo fa un magistrato ha sentenziato che se anche un pedone attraversa col rosso e viene investito l'automobilista ha sempre torto: alla faccia del Codice della strada!

trasparente

Sab, 28/12/2019 - 18:02

Questo perché non ci sono più i genitori di una volta...l'educazione sta scomparendo.

Dordolio

Sab, 28/12/2019 - 18:06

Agosvac, le cose non sono esattamente come dice lei... Le analisi (oggi sensibilissime) NON hanno stabilito che il ragazzo fosse drogato, quanto che in passato (settimane forse...) aveva assunto stupefacenti. E probabilmente non era per nulla ubriaco, aveva però bevuto forse poco ma la legge prescrive per i neo patentati ZERO alcol. Lui paga oggi questa violazione (importante ma non sostanziale) e i propri trascorsi sicuramente trasgressivi in termini di guida e non solo. E se non ho sentito male quanto riferito dai media il giudice ha espresso esattamente quanto io ho appena scritto....

fenix1655

Sab, 28/12/2019 - 18:07

Adesso, grazie anche alla vostra stupidità e a quella di altri giornali, attraversare in quel punto, magari nelle peggiori condizioni di sicurezza, diventerà un gioco irresistibile e da documentare sui vari social media. Ormai tutti voi giornalisti siete diventati più dannosi che inutili e di tutti gli argomenti, meno scrivete e parlate, meno stupidaggini correte il rischio di dire e meno danni correte il rischio di fare. Vediamo se la pubblicate!

ROUTE66

Sab, 28/12/2019 - 18:40

DRAGONI,SI PUò ANZI SI DEVE COMPRENDERE IL DOLORE DELLE FAMIGLIE DELLE DUE RAGAZZE,MA NON SI PUò CHIUDERE GLI OCCHI,SUL GRANDE SBAGLIO CHE HANNO FATTO. A NOI TUTTI POTREBBE CAPITARE UN SIMILE DISASTRO SE QUALCUNO CI ATTRAVERSASSE LA STRADA COL SEMAFORO ROSSO. E POSSIAMO ESSERE SOBRI FIN CHE VUOI MA STANNE CERTO SOLO UN MIRACOLO CI POTREBBE SALVARE DAL DISASTRO

Ilsabbatico

Sab, 28/12/2019 - 18:48

Ma i genitori dove sono??? Mio padre me ne avrebbe date tante ma tante....e avrebbe fatto bene

tiromancino

Sab, 28/12/2019 - 18:53

Ma un intervento strutturale sarà possibile farlo? È città comunque,non perché è ha scorrimento veloce si possa fare ciò che si vuole,il codice della strada può intervenire

necken

Sab, 28/12/2019 - 18:57

..ma, forse è il caso di fare i sovrapassi pedonali cosi le auto possono viaggiare a pieno regime senza l'intralcio dei pedoni? ...@Trinky nei Paesi Scandinavi è cosi alla faccia del codice stradale!

ruggerobarretti

Sab, 28/12/2019 - 19:06

Dordolio: concordo appieno sul discorso " droghe". Sul fronte alcool, un po meno, perché il limite di 1,4 è abbastanza importante. Non ti sbagli affatto sul provvedimento dell' A.G.

Gianca59

Sab, 28/12/2019 - 19:06

@ROUTE66: premesso che sono d' accordo con lei, troppi pensano di poter fare quello che vogliono per il solo fatto di essere pedoni, ma se c'è solo una legge che non è stata rispettata all' autista allora questo' ultimo, a mio parere, ha torto. Aveva un tasso alcolico superiore alla legge ? Se si, ha torto. Non rispettava i limiti di velocità ? Se si, ha torto. Poi possiamo pure discutere se sia giusto o sbagliato, ma avvocati e giudici ne discuteranno e sentenzieranno di conseguenza.

Dordolio

Sab, 28/12/2019 - 19:34

ilsabbatico.... temo che non ci sia niente di nuovo sotto il sole. Si riguardi il capolavoro di Ray "Gioventù Bruciata". I ragazzi che gareggiano a chi si getta più tardi dall'auto prima che precipiti dalla scogliera.... Il film (vero capolavoro anche perchè interpretato da James Dean) e' del 1955......

Reip

Sab, 28/12/2019 - 19:43

Non capisco ma questi ragazzi sono cerebrolesi o cosa? Che i giovani italiani fossero dei coglioxx si era capito, ma fino a questo punto no!

fabiano199916

Sab, 28/12/2019 - 19:45

Quanto costa fare un sottopassaggio? 2 vite? O di più? Ditelo così aspettiamo che qualcun altro venga investito.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Sab, 28/12/2019 - 19:54

Se stavano attraversando di corsa ci mettevano circa mezzo secondo a coprire lo spazio della larghezza della macchina, per cui siccome sono state investite uscendo da davanti all'altra macchina che si era fermata, il ragazzo avrebbe avuto mezzo secondo per reagire, premere il freno e fermare la macchina. Anche a 50 Kmh non ce l'avrebbe fatta neppure Superman astemio. Per cui nel momento in cui sono uscite sulla terza corsia erano praticamente già morte: non esisteva nessuna possibilità che non fossero investite. E anche a 50 Kmh non si sopravvive: corrisponde a cadere da un'altezza di oltre 10 metri, come un quarto piano.

Ritratto di mailaico

mailaico

Sab, 28/12/2019 - 21:09

altra gentaccia come muriana corona e disegnati vari. Roba da italia 1.

libero.pensionato

Sab, 28/12/2019 - 23:11

Purtroppo un insieme di circostanze negative sta facendo crescere i nostri ragazzi in maniera sbagliata. Oramai gli unici valori che hanno i giovani oggi sono un bel paio di scarpe da ginnastica alla moda, una felpa alla moda e l'ultimo modello di cellulare.... non sono tutti così ma certo che la percentuale è molto alta....

anita_mueller

Dom, 29/12/2019 - 00:23

SEMBRA ESSERE UN'ABITUDINE TUTTA ITALIANA QUELLA DI PASSARE COL ROSSO O IL NON FERMARSI SULLE STRISCE QUANDO UN PEDONE È IN PROCINTO DI ATTRAVERSARE: TUTTI A SCUOLA DI EDUCAZIONE CIVICA CHE DOVREBBE ESSERE RIPRISTINATA IN TUTTE LE SCUOLE.

er_sola

Dom, 29/12/2019 - 00:26

Le famiglie devono fare un esame di coscienza e domandarsi come educano i propri figli.

cgf

Dom, 29/12/2019 - 01:29

veniva fatto ancora prima che Gaia e Camilla...