Castel Giubileo e Pigneto: le notti romane dai lunghi coltelli

Due casi di accoltellamenti a distanza di poche ore l’uno dall’altro. Per fortuna non ci sono state vittime, ma solo feriti. Le lame sequestrate dalle forze dell’ordine

Notti dai lunghi coltelli, quelle romane. Nella giornata di ieri due chiamate alle forze dell’ordine per denunciare due accoltellamenti. Una avvenuta nella zona di Castel Giubileo, l’altra al Pigneto, luogo della movida capitolina. Per fortuna non ci sono state vittime, ma solo feriti.

Il primo caso. “Mi hanno accoltellato”, questa la telefonata arrivata al 112. A dare l’allarme la stessa vittima, un uomo italiano di 64 anni. Arrivati sul posto gli agenti di polizia lo hanno trovato in strada con il coltello ancora conficcato in pancia. L’altro crimine accade per un saluto non corrisposto. Ad essere accoltellato l’amico di un noto musicista romano fuori da un locale di musica dal vivo.

La prima denuncia arriva, come detto, da Castel Giubileo. Con una vistosa perdita di sangue all’addome il 64enne ha riferito agli agenti di essere stato aggredito e accoltellato dal figlio dell’ex compagna. Affidato alle cure del 118, l’uomo è stato quindi trasportato all’ospedale Sant'Andrea con 30 giorni di prognosi.

Sul posto per svolgere accertamenti, oltre agli agenti, anche la polizia scientifica. Sequestrato il coltello da cucina trovato conficcato nella pancia della vittima, gli investigatori hanno ricostruito l’accaduto. Ascoltata la mamma del giovane che avrebbe, a dire del ferito, accoltellato il 64enne. La donna ha riferito agli investigatori che l’ex compagno si sarebbe ferito da solo al fine di mettere nei guai il figlio 19enne. Ricostruito l’accaduto i poliziotti hanno denunciato il 64enne per calunnia e simulazione di reato.

Altra chiamata alle forze dell’ordine dall’altra parte della città a distanza di qualche ora. Si tratta di un’aggressione per un saluto non corrisposto. Sarebbe accaduto poco dopo l’una di notte fuori dall’Ellington Club.

Secondo quanto si apprende il pianista si trovava nel locale. All’uscita si sarebbe incrociato con un suo amico, un musicista suo fan, che lo avrebbe salutato senza ricevere risposta. Ne sarebbe nato un alterco e l’uomo avrebbe quindi impugnato un coltello ferendo il 42enne al gluteo per poi allontanarsi dalla zona.

A chiamare la polizia la stessa vittima che ha riferito di essere stato accoltellato. È stato trasportato all’ospedale San Giovanni Addolorata con 7 giorni di prognosi.