Clochard sputa e picchia i passanti: rimesso in libertà

Nell'accaduto è stata coinvolta soprattutto un'anziana di quasi 80 anni: un clochard ha scaraventato a terra la donna e poi ha proseguito con calci e sputi nei confronti dei passanti

Pomeriggio folle quello di ieri a Prati, dove un clochard ha perso completamente le staffe e ha seminato panico per strada: l'uomo ha prima scaraventato a terra un'anziana di circa 80 anni, provocandole diverse ferite che hanno comportato sanguinamenti; poi ha proseguito molestando i passanti con calci e sputi. I carabinieri della stazione di San Pietro, su segnalazione di alcune persone tra via Leone IV e viale Giulio Cesare, si sono recati sul posto e hanno provveduto all'arresto del senzatetto. Lo spagnolo di 43 anni, si legge su Il Messaggero, è stato condannato per lesioni a un anno (con rito abbreviato), ma è stato subito rimesso in libertà.

I danni

La donna ha contribuito alla ricerca dell'uomo che, dopo aver fatto perdere le proprie tracce, è stato intercettato in via Candia grazie anche alle descrizioni dei testimoni. L'anziana è stata trasportata al Santo Spirito, dove i medici le hanno diagnosticato "una frattura del terzo modale alla clavicola destra" e "un trauma cranico con ferita lacero contusiva al cuoio capelluto". Prognosi di 30 giorni.

Il pm d'aula Lina Corbeddu aveva chiesto un anno e quattro mesi di reclusione per l'uomo, che però è riuscito a cavarsela con un solo anno. Reo di lesioni nei confronti di un'anziana indifesa. E ora potrà tornare liberamente in strada.