Il dormitorio horror dei migranti: stipati e sommersi dalle blatte

La polizia di Roma Capitale scopre a Monteverde un appartamento con 15 posti letto occupato dai migranti. Condizioni igieniche pessime

Le immagini lasciano senza parole. La cucina a gas incrostata, i leggi gettati a terra. Sporcizia ovunque, letti a castello, taglieri in condizioni igieniche preoccupanti. Succede nel quartiere Monteverde, dove la polizia municipale di Roma Capitale ha trovato un appartamento in prossimità di piazza San Giovanni di Dio occupato da immigrati.

La segnalazione parlava di uno stabile in condizioni insalubri, sovraffollato e molto degradato. Ed era proprio così. Quando gli agenti del Gruppo Monteverde hanno effettuato il sopralluogo si sono trovati di fronte ad una abitazione di 75 mq (divisa in ingresso, tre camere, cucina e bagno) in condizioni disperate. La situazione igienico sanitaria era precaria, con quindici posti letto (anche se sono stati trovati all'interno solo sei stranieri).

Ora la polizia sta effettuando le necessarie verifiche per capire se il contratto di affitto dello stabile è regolare oppure no. I caschi bianchi hanno anche informato la Asl, viste le criticità sanitarie trovato all'interno. I migranti vivevano tra muffe, odori sgradevoli, blatte e sporcizia in ogni ambiente.

Commenti

steacanessa

Ven, 08/02/2019 - 11:17

È chiaro che gli occupanti hanno riprodotto da noi il loro ambiente naturale, perché scandalizzarci se rispettano i loro usi e consumi? Se volessero vivere civilmente userebbero olio di gomito per pulire, ma non lo fanno pur essendo prestanti e ben nutriti. Mandate la boldri a rassettare.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 08/02/2019 - 11:40

ma comeee?al loro paese le mangiavano precedendo i consigli dell'organizzazione mondiale sulle proprietà proteiche e vitaminiche delle blatte e qui fanno gli schizzinosi???

Gio56

Ven, 08/02/2019 - 11:40

steacanessa,mi hai rubato il commento. E' come quando fanno vedere i rifiuti sparsi per i campi room,o dove vivo i clandestini,la sporcizia la creano loro,devo andare io ha pulire?

sesterzio

Ven, 08/02/2019 - 11:51

Ecco una grande lezione di civiltà che ci danno questi stranieri!! Al loro paese si comportano così.Non c'è nulla da meravigliarsi. Non dimentichiamo che ci stanno pagando le nostre pensioni!!! E soprattutto che ci insegnano come si fa a vivere.!!!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 08/02/2019 - 12:00

... e qualcuno disse "la loro cultura diventerà la nostra cultura". Notare il cuscino con l'impronta gialla e il tagliere zozzo: la stalle delle mucche di mio zio era più pulita!

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Ven, 08/02/2019 - 12:01

La pulizia c'entra nulla però con il sovraffollamento e la fatiscenza di uno stabile.

cgf

Ven, 08/02/2019 - 12:06

cosa sono i leggi gettati a terra? una nuova usanza che dovremmo fare nostra? mah!

Royfree

Ven, 08/02/2019 - 12:37

steacanessa: sono d'accordo al 1000x100. La verità è che questa gente è lurida nell'animo. Non solo. E' anche allergica al lavoro. Basterebbe organizzarsi e pulire a turno ma invece amano sommergersi nella melma al punto che le blatte fuggono indignate e schifate.

antoniopochesci

Ven, 08/02/2019 - 12:50

Che je frega ai profeti del buonismo? Per loro l'importante è recitare sul proscenio con i digiuni, con le passerelle al porto, con gli appelli alla solita clacque radical chic. Poi quando cala il sipario, chissenefrega di quei "disperati" relegati e buttati in queste topaie, usati solo come scudi umani per miserabili battaglie politico-ideologico-mediatiche?

Un Lettore

Ven, 08/02/2019 - 14:03

Ma allora la Polizia di Roma Capitale non ha visto alcuni alloggi, in paesi del nord, dopo "fine locazione" con alcuni cittadini dediti ad insegnarci come stare al mondo! Sanitari asportati, serramenti divelti, impianti elettrici distrutti, pavimenti sfondati ...

Malacappa

Ven, 08/02/2019 - 14:04

Gio56 11;40 a pulire devono andare i traditori che li hanno fatti venire.......1000 volte maledetti

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 08/02/2019 - 14:19

Io non vedo migranti invasi da blatte, ma blatte surclassate da migranti. Io non vedo migranti che vivono nella sporcizia, ma sporcizia insudiciata oltremodo da migranti. Io non vedo migranti nell'abbandono, ma il concetto nobile dell'abbandono oltraggiato dalla presenza di migranti. Io non vedo uomini in condizioni penose, ma le condizioni penose che, in virtù della loro deterrente forza pratica, si elevano al di sopra delle miserie morali insite nei migranti. Infine io non vedo migranti che soffrono, ma la sofferenza, che è un concetto superiore, che si pone al di la del bene e del male dell'artificiale condizione di indigenza voluta dagli stessi migranti. In conclusione: che ognuno stia a casa sua e non rompa i marroni!

Una-mattina-mi-...

Ven, 08/02/2019 - 15:42

IL LORO MODO DI VIVERE SARA' QUELLO DI TANTI ITALIANI... FARNETICAVA LA BOLDRINI TEMPO FA