Libico aggredisce a calci i passanti a Roma. Poi gesti volgari contro la vigilessa

Un cittadino libico di 30 anni è stato fermato dalla polizia locale dopo aver colpito più volte a calci e con uno zainetto i passanti

Momenti di tensione in pieno centro a Roma questo pomeriggio. Un cittadino libico di 30 anni è stato fermato dalla polizia locale dopo aver colpito più volte a calci e con uno zainetto i passanti proprio a pochi passi dalla Fontana di Trevi. I turisti poco dopo hanno lanciato l'allarme allertando la polizia che è arrivata immediatamente. L'uomo però ha opposto resistenza e di fatto ha aggredito i vigili. Dopo qualche minuto gli agenti sono riusciti a fermarlo e a portarlo in caserma.

Ma qui le cose non sono andate per il verso giusto. L'uomo infatti ha imprecato in arabo e ha fatto gesti volgari ad una vigilessa in uniforme. A questo punto è scattato l'arresto per resistenza e violenza di pubblico ufficiale e per molestie e disturbo alle persone in pubblico. Inoltre il libico non aveva il permesso di soggiorno. Già avviate le procedure per l'espulsione.

Commenti

Papilla47

Ven, 05/10/2018 - 18:45

Che magnfici elementi

Mobius

Ven, 05/10/2018 - 19:08

Legnate, niente?

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Ven, 05/10/2018 - 19:16

La prossima volta tornasse a nuoto, così vediamo se ce la fa.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 05/10/2018 - 19:53

Basta africani. Il vaso è colmo.

Anonimo (non verificato)

vince50

Ven, 05/10/2018 - 20:21

Le procedure siano brevi,massimo cinque minuti.E che venga avvertito con metodi convincenti,nel caso dovesse rientrare in Italia...........

Reip

Ven, 05/10/2018 - 20:22

Italioti, ma non vi siete resi conto che oramai siete schiavi dei finti profughi clandestini? Gli africani faranno con le vostre bambine e le vostre mogli, tutto quello che vogliono! E a voi, italioti, non vi resta che stare a guardare, umili e rassegnati!

Anonimo (non verificato)

Pierluigi64

Ven, 05/10/2018 - 20:50

Basterebbe dotare anche la polizia municipale di pistole Taser. Si dice che questa brava gente alla sua sola vista si calma (guarda caso).

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 05/10/2018 - 21:00

L'immigrato non sarà mai espulso. Sanno bene che l'importante è commettere reati, uno dei quali, tipico, è quello di pestare con furia selvaggia poliziotti e altri tutori dell'ordine, in modo da non poter essere espulso prima della conclusione dei processi Risorsa, Risorsa Bis, Risorsa Ter, Risorsa Quater eccetera fino al diciannovesimo grado di giudizio tra appelli ricorsi, procedure, rimandi, eccetera. In questo lasso di tempo l'immigrato ovviamente è mantenuto a casa propria dallo Stato, intanto fa figli e a quel punto è cittadino permanente.

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Ven, 05/10/2018 - 21:23

"Già avviate le procedure per l'espulsione." Il solito foglietto di espulsione usato per nettarsi il posteriore?

Ritratto di RedNet

RedNet

Ven, 05/10/2018 - 21:29

Bravo speriamo che lo mando via subito.

Kucio

Ven, 05/10/2018 - 22:28

Mi spiace, un Soggetto che contribuiva alla mia pensione che se ne va...

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 05/10/2018 - 22:45

era disorientato come tutti quelli che vengono sradicati dal proprio habitat.

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Sab, 06/10/2018 - 07:18

Una scarica di taser diretta 20 cm sotto la cintura e vedi che si calma subito. I turisti intorno avrebbero molto apprezzato.

maurizio50

Sab, 06/10/2018 - 08:15

Anche costui tessera ad honorem del Partito (sedicente) Democratico????

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Sab, 06/10/2018 - 08:34

Lo fai nel loro paese finisci linciato in 0 secondi. Ah, già, dimenticavo. che siamo noi gli intolleranti razzisti.