Maltrattava madre e sorella da anni per i soldi della pensione

Un uomo di 36 anni è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di San Basilio

Per due anni ha maltrattato, aggredito e minacciato la madre e la sorella per farsi dare si soldi della pensione e del denaro.

Solo domenica le donne hanno finalmente trovato la forza di denunciare l'incubo che stavano vivendo in casa ed hanno chiesto aiuto alla Polizia di Stato. Così, domenica mattina il reparto Volanti del commissariato di San Basilio è arrivato a casa delle due donne e all'ingresso hanno notato una vistosa ammaccatura sulla porta; una volta entrati nell'abitazione hanno ascoltato dalle due donne cosa succedeva da anni, le continue minacce, violenze e richieste di denaro da parte dell'uomo, un 36enne romano.

Gli agenti sono venuti a conoscenza, ad esempio, che il giorno prima, nel giro di poche ore l'uomo si era presentato a casa chiedendo per tre volte del denaro e la mattina successiva, poco prima della chiamata alla polizia da parte delle donne, il 36enne si era nuovamente presentato all'uscio di casa e la madre era stata costretta a farlo entrare dato che il figlio aveva preso a calci e pugni la porta di ingresso. Una volta entrato si è andato a sdraiare in camera da letto ma quest'ultimo gesto ha esasperato le due donne che hanno chiamato gli agenti i quali, all'arrivo in casa, sono stati aggrediti verbalmente dal 36enne che poi ha rivolto nuovamente delle minacce nei confronti delle due donne.

L'uomo è stato accompagnato negli uffici del commissariato e dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia ed estorsione.