La moglie è gravemente malata e lui cerca di ucciderla nel sonno con un coltello da cucina

Il tentato omicidio in Viale Primavera, a Roma: l'uomo è stato arrestato dai carabinieri

Ha cercato di uccidere sua moglie, gravemente malata, nel sonno, sferrandole una coltellata al petto. Il tentato omicidio in Viale Primavera, a Roma, e l'uomo responsabile del gesto, un pensionato di 70 anni, è stato arrestato dai carabinieri.

Il fatto all'alba di lunedì e solo per pochi centimetri il fendente inferto con un coltello da cucina non è stato mortale; i vicini di casa della coppia, hanno sentito grida provenire dall’abitazione e dal pianerottolo, dove hanno trovato la 42enne nigeriana che chiedeva aiuto, perdendo sangue.

Immediata la chiamata al numero unico per emergenze e sul posto sono giunti sia le forze dell'ordine, sia il personale medico-sanitario, che ha tamponato la profonda ferita tra il petto e la gola dell'africana.

Il marito della donna ha ammesso quanto commesso, spiegando la sua esasperazione per la malattia della compagna, da anni in dialisi e in attesa di un trapianto.

L'aggredita, come spiega Roma Today, è ricoverata all'ospedale Vannini: non sarebbe in pericolo di vita. L'uomo, invece, è stato portato al carcere di Regina Coeli, sotto choc e con l'accusa di tentato omicidio.