La rom che ruba i soldi delle offerte in chiesa con un metro di metallo

La ladra bosniaca, residente nel campo nomadi di Castel Romano, si era inventata lo stratagemma metallico per prendere i soldi dalla cassetta delle offerte

Una rom rubava i soldi delle offerte in chiesa servendosi di un ingegnoso stratagemma. La ladra, infatti, utilizzava furbescamente un metro metallico per attirare le monete nelle cassette chiuse a chiave.

Inoltre, la furfante aveva attaccato del nostro adesivo sulla punta del metro allungabile e di metallo, così da intrufolarsi nella fessura per tirare su, oltre agli spiccioli, anche le banconote lasciate dai fedeli, dopo l'accensione di una candela.

Il fatto a Roma, dove la protagonista della vicenda è una 31enne bosniaca residente del campo nomadi di Castel Romano, peraltro con precedenti penali e già nota quindi alle forze dell'ordine capitoline, che l'hanno arrestata.

Gli agenti di polizia, infatti, hanno sorpreso la donna sul sagrato della chiesa di Santa Maria Maddalena, in pieno centro città, a un tiro di schioppo dal Pantheon. I poliziotti l'hanno perquisita trovandole addosso e sottraendole la refurtiva appena rubata anche dalla chiesa di San Salvatore alle Coppelle, nella vicinissima piazza delle Coppelle.

La ladra è stata dunque ammanettata e portata in caserma con l'accusa di furto aggravato: trattenuta è n attesa del rito per direttissima.