Roma, agguato all'asilo: lascia la figlia a scuola e gli sparano in testa

Questa mattina un uomo di 34 anni è stata vittima di un agguato nel quartiere Magliana di Roma, davanti all'asilo nido dove aveva appena accompagnato la figlia

Questa mattina un uomo di 34 anni è stata vittima di un agguato nel quartiere Magliana di Roma, davanti all'asilo nido dove aveva appena accompagnato la figlia.

L'imboscata è avvenuta precisamente in via Castiglion Fibocchi, di fronte all'asilo nido Mais e Girasole e davanti agli occhi scossi e increduli di alcune maestre e di altri genitori. La vittima, verso le 9 del mattino, è stato raggiunto da una moto con in sella due persone vestite di nero e con i cappucci rossi che gli sparato in testa con alcuni colpi di pistola e, poi, sono scappati. Sul posto è intervenuta subito la polizia e il 35enne, che aveva alle spalle numerosi precedenti penali per i reati di usura, estorsione e rapina, detenzione abusiva di armi e di stupefacenti, è stato trasportato in codice rosso all'ospedale San Camillo. Al momento la polizia ha fermatouna persona che corrisponderebbe alla descrizione del killer ma non è ancora stato confermato che sia ricollegata alla vicenda.

Commenti

DRAGONI

Gio, 10/01/2019 - 11:49

BENO MALE CHE AVEVANO I CAPPUCCI ROSSI...ALTRIMENTI L'EVANESCENTE OPPOSIZIONE CATTO COMUNISTA AVREBBE SCATENATO UNA AZIONE ANTIFASCISTA DA CUI SI SONO ASTENUTI DA UN PO' DI TEMPO.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 10/01/2019 - 14:14

Ci sarebbero da dire parecchie cose su una esecuzione, come tante altre, che avviene nell'incuranza o mancanza di una minima cautela da parte dei killer i quali, nello specifico, non si sono posti problemi a sparare davanti a tanti potenziali testimoni. Evidentemente questo significa qualcosa. La considerazione finale su questa vicenda non può che essere quella che segue. Un uomo veramente pragmatico, che è consapevole di vivere in un paese alla deriva, dovrebbe limitarsi a constatare: "La vittima era un pregiudicato che aveva al suo attivo criminale numerosi precedenti penali come l'usura, l'estorsione, la rapina, lo spaccio di droga e sicuramente altri reati di cui finora non si è saputo ancora nulla e difficilmente si saprà"? L'uomo pragmatico, dopo avere appurato simili dati di fatto, dovrebbe saggiamente concludere: "Hanno ucciso simile criminale? Qual è il problema"?