Roma, blitz nel magazzino che rifornisce ambulanti abusivi: sequestrati 7000 prodotti

La Polizia Locale di Roma ha posto sotto sequestro un magazzino gestito da un bengalese di 36 anni che rifornisce gli ambulanti abusivi del centro: trovati 7000 prodotti non a norma

La polizia locale di Roma Capitale ha effettuato nella mattinata di oggi un blitz all'interno di un magazzino in centro, dove stati trovati decine e decine di prodotti non a norma. Gli agenti hanno infatti scoperto che il magazzino, situato in prossima di Piazza Navona, riforniva di prodotti gli ambulanti abusivi che popolano le vie del centro.

A scoprire l'esistenza di questa vera e propria base logistica di rifornimento degli ambulanti sono stati gli agenti della Polizia Locale del Gruppo Centro "ex Trevi" che, durante alcuni controlli nell'area di piazza Navona, hanno notato strani movimenti da parte di alcuni venditori abusivi. Si sono così insospettiti e dopo averli tenuti d'occhio per un po' hanno scoperto che si dirigevano tutti verso un locale commerciale per acquistare la merce da rivendere. Individuato il magazzino, in pieno centro a Roma, gli agenti hanno deciso di intervenire, effettuando un blitz all'interno del locale.

Nel magazzino sono stati rinvenuti oltre 7000 prodotti di vario genere: souvenir, capi d'abbigliamento, accessori, giocattoli e materiale elettronico. Tutti gli articoli era privi o parzialmente privi dei requisiti di legge per quel che riguarda l'etichettatura e la provenienza. Nello specifico, molti dei prodotti sequestrati non riportavano indicazioni sui materiali di composizione, contravvenendo quindi alle norme poste a tutela dei consumatori. Si tratta dunque di prodotti per la maggior parte non a norma e anche potenzialmente pericolosi. I poliziotti di Roma Capitale hanno proceduto subito al sequestro di tutta la merce, che era pronta per essere venduta per le vie del centro, e anche del locale che è gestito da un cittadino di nazionalità bengalese di 36 anni. Nei suoi confronti sono comunque in corso ulteriori accertamenti, mentre sono state avviate altre indagini per risalire alla filiera della distribuzione di tutta la merce.

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

Commenti

Yossi0

Dom, 27/10/2019 - 19:31

immagino che dopo anni di accurate indagini e coordinati dal magistrato dottor vattelapesca ecc... ecc.. pensavo che sarebbe bastato seguire uno di questi abusivi per scoprirlo; evidentemente deve essere difficilissimo individuare una base logistica di questa portata e chissà quante ce ne saranno ancora ... meglio tardi che mai...