Roma, indagato rom: a suo nome 79 auto usate per commettere crimini

L’indagato era intestatario di numerose auto, tutte rigorosamente senza assicurazione e bollo di circolazione. Gli inquirenti ritengono che si tratti di un prestanome, dietro il quale si celerebbero i reali proprietari delle vetture, utilizzate per compiere furti e rapine

La procura di Roma ha denunciato un cittadino di etnia rom residente nel campo nomadi lungo la Pontina (Roma).

L’uomo è intestatario di circa un centinaio di autovetture, alcune delle quali continuano a circolare pur se sprovviste di assicurazione e di bollo. Il sospetto, avvalorato da alcune prove emerse durante le indagini, è che alcuni di questi veicoli siano stati utilizzati per compiere dei crimini, e continuino ancora ad esserlo.

L’investigazione è stata condotta dal Pm Carlo Villani, che ha indagato il sospetto per falso e per favoreggiamento, ritenendolo un prestanome per malviventi e malavitosi, in grado di rendere impossibili da identificare i veri proprietari delle vetture. Dunque il nomade avrebbe messo in piedi una vera e propria concessionaria di auto irrintracciabili, un vero e proprio tesoro per chi, con quelle vetture, volesse compiere azioni illecite.

I primi sospetti sono datati 2015, quando la polizia si trovò ad indagare su un semplice furto. La vettura utilizzata per compiere il crimine era intestata proprio al nomade ora indagato. L’imputato allora dichiarò di aver già venduto da tempo il veicolo e di non aver nulla da spartire col suo nuovo proprietario, cosa che non gli evitò l’incriminazione per favoreggiamento. Gli inquirenti vennero dunque per la prima volta a conoscenza di questa illecita concessionaria d’auto presente nel campo nomadi, e su di essa iniziarono ad indagare. Un’attività che risultava gestita da una non ben precisata società con sede nel campo rom, risultata poi inattiva in seguito agli accertamenti da parte delle forze dell’ordine.

Accertamenti che portarono a far emergere ben 53 auto intestate al medesimo uomo, rigorosamente sprovviste di bollo di circolazione e di assicurazione. Questi i dati del 2015, che aggiornati ad oggi hanno fatto salire il numero delle vetture a nome del sospetto a 79 unità, 57 tuttora circolanti.

Commenti

DRAGONI

Ven, 16/11/2018 - 18:19

CHE DIRE? RUSPA .

Una-mattina-mi-...

Ven, 16/11/2018 - 18:21

CHISSA' SE LA BOLDRINI E' ANCORA COSI' CONVINTA CHE QUESTI QUI DEBBANO ESSERE ORGOGLIOSI DEL LORO MODO DI VIVERE, OPPURE CHISSA' SE L'ANPI ORGANIZZERA' UNA MARCIA...

Giorgio5819

Ven, 16/11/2018 - 18:21

Razza da estinguere, inutile e dannosa. E chi li difende..al seguito. Necessario piano di sterilizzazione che ne impedisca la riproduzione.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 16/11/2018 - 18:32

Il LORO e un'altro STATO MAIUSCOLO, dentro il nostro stato minuscolo, che gli lascia fare quello che vogliono!!! Per intestarsi un'auto in Italia, mi risulta che devi presentare un documento NOTARILE e nessuno si accorge di chi presenta 100 documenti con lo stesso nome. Alla MOTORIZAZIONE cosa fanno DORMONO TUTTO IL GIORNO!!! AMEN Chissa se questo commento che e APOLITICO oggi passa.

giancristi

Ven, 16/11/2018 - 18:38

Se un italiano possedesse decine di auto senza nome e senza bollo di circolazione, sarebbe immediatamente arrestato con una pioggia di accuse. Trattandosi di un rom, è semplicemente indagato. Continuerà a vivere liberamente a lungo, grazie ai benevoli Pm.

Ritratto di libere

libere

Ven, 16/11/2018 - 19:13

Vedrai che la Sboldry gli troverà una buona scusa per tutte le 79 auto.

maurizio50

Ven, 16/11/2018 - 19:24

Scherzate?? Con tutti gli amici dei Rom che stanno nei piani alti del Palazzo, costui non avrà alcuna conseguenza!!!!!

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 16/11/2018 - 19:28

Possibile che a nessuno sia venuto un sospetto? eppure i controlli informatici sono semplici da fare, se si vuole.

claudioarmc

Ven, 16/11/2018 - 19:59

Amico della Pavlovic?

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 16/11/2018 - 20:03

naturalmente pra e motorizzazione non se ne accorgono...

Antenna54

Ven, 16/11/2018 - 20:21

COnfisca e distruzione immediata. Inutile qualsiasi passaggio in tribunale, agire, agire e agire.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Ven, 16/11/2018 - 21:45

Ci sono giornalisti incommentabili che difendono a spada tratta i rom; beh, sarei proprio curioso di sapere come la penserebbero se quattro o cinque di queste macchine avessero provocato altrettanti incidenti distruggendogli il patrimonio automobilistico di casa :-)

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Ven, 16/11/2018 - 21:46

57 auto "tuttora circolanti" ??? E che aspettate a confiscarle ? Cose incredibili....

de barba rossano

Ven, 16/11/2018 - 21:53

IL LORO MODO DI VIVERE DOVRA' ESSERE IL NOSTRO DICEVA LA BOLDRINI.

FrancoS73

Ven, 16/11/2018 - 22:07

Questo GRAZIE ... all'indecente sistema PARLAMENTARE ED ISTITUZIONALE ITALIANO !!!!! BASTA UNA LEGGE DI UNA RIGA di Foglio - il CODICE FISCALE ed UN KLIK SU PC per collegare il TUTTO Questi indecenti lo sanno !!!! o ci fanno .....

VittorioMar

Ven, 16/11/2018 - 22:07

....ma non dovrebbe essere l'ENTE MOTORIZZAZIONE a DENUNCIARE queste ANOMALIE ??

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 16/11/2018 - 22:12

UN anno di carcere ad auto...

Silpar

Ven, 16/11/2018 - 23:01

col danno provocato all'erario dovrebbe prendere almeno 135 anni di galera, e dopo espulsione della salma con tutta la famiglia!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 16/11/2018 - 23:03

79 ? Che li faccia come anni di galera. Sogno o son desto?

27Adriano

Sab, 17/11/2018 - 07:24

Posso chiedermi perchè non è stato scoperto prima? Perchè amico della boldrina, di mattarella, del pd, della mafia? Ha pagato qualcuno per tacere?? Un Cittadino italiano non avrebbe potuto fare ciò.