Roma, magrebino rapina turista al bar e scatena caos nel locale

Dopo essersi impossessato del bottino, lo straniero ha spintonato gli avventori del bar e lanciato per aria sedie e tavolini nel tentativo di raggiungere al più presto l'uscita: tutto inutile dato che, poco dopo, i carabinieri lo hanno arrestato

Rapina una turista all'interno di un bar in zona Termini (Roma), poi, dopo un vano tentativo di fuga fra la gente, viene arrestato dai carabinieri.

Protagonista un pregiudicato marocchino di 31 anni, che stamani ha tentato di approfittare della confusione dentro il locale per mettere a segno un colpo.

Dopo aver puntato una giovane turista, che si trovava in compagnia di un'amica nei pressi del bancone, l'ha spintonata con forza per rubarle il cellulare. Una volta impossessatosi dello smartphone, il magrebino ha cercato di farsi largo tra le persone che affollavano il bar, travolgendo tutto ciò che si frapponeva tra di lui e l'uscita.

Non sono stati risparmiati neppure gli arredi del locale, come sedie, tavolini ed un espositore di bottiglie di vino, scagliati in aria con furia dallo straniero in cerca di una via di fuga.

La sua corsa verso la libertà, comunque, è stata fermata dall'intervento dei militari del comando di Roma-piazza Venezia, giunti prontamente sul posto. Il magrebino è stato rincorso dagli uomini dell'Arma e raggiunto nei pressi di piazza dei Cinquecento. Ridotto in manette, il 31enne è finito in caserma per le consuete operazioni di identificazione. Queste hanno rivelato una lunga lista di precedenti nella fedina penale dell'uomo, un senza fissa dimora. Alla luce di quanto emerso, lo straniero, accusato di tentata rapina, è stato trattenuto dietro le sbarre di una cella di sicurezza nell'attesa del giudizio direttissimo.