Roma, maxi sequestro di yaba la droga della pazzia: in manette tre bengalesi

I carabinieri di Roma hanno tratto in arresto tre cittadini bengalesi sopresi a spacciare in centro pillole di yaba la cosiddetta droga della pazzia: i tre pusher sono stati arrestati e oltre mille pillole sono state sequestrate

La notte scorsa i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, durante un controllo nel centro città, hanno tratto in arresto tre spacciatori, sequestrando un gran quantitativo di droga.

Mentre transitavano per le vie di Roma, in particolare nella zona vicino a Villa Gordiana, gli agenti hanno notato tre persone, di nazionalità bengalese, intente a confezionare e a impacchettare dosi di sostanza stupefacente, all'interno di una baracca abusiva su un appezzamento di terra.

Quando i carabinieri si sono avvicinati per fermarli, hanno potuto accertare che i tre non stavano spacciando droghe comuni, come hashish o cocaina, ma pillole di yaba, un droga poco conosciuta, ma molto pericolosa. Le pasticche di yaba contengono infatti un mix letale di caffeina e metanfetamina e per questo una volta assunte, danno un senso di euforia molto forte, almeno in un primo momento, che poi però si trasforma in ansia e depressione.

Una delle caratteristiche principali di questra droga, che a Roma non è molto conosciuta, è che si tratta di una sostanza a basso costo, che provoca però una forte dipendenza, anche dopo una sola assunzione. Proprio per questi suoi effetti pericolosi e molto potenti, questa sostanza è anche conosciuta come "droga della pazzia".

I carabinieri hanno quindi primariamente sequestrato tutte la droga trovata, quasi 1000 pillole in tutto, insieme a un grammo di eroina e ad una sostanza da taglio. Subito dopo hanno arrestato i tre cittadini bengalesi, tutti di età compresa tra i 34 e i 39 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I tre sono, poi, risultati essere irregolari sul territorio nazionale e in più avevano tutti dei precedenti penali per reati di droga.

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?