Roma, straniero a caccia di monetine nella fontana del Tritone

Sabato scorso un ragazzo straniero si è immerso nella fontana del Tritone del Bernini per pescare monetine sotto gli occhi di romani e turisti. La scena immortalata da una tassista ha suscitato l'indignazione della rete

Sabato scorso, nel primo pomeriggio, piazza Barberini era gremita di turisti come al solito. Ma lui, un ragazzo straniero con indosso jeans e canottiera scura, non sembra curarsi della folla circostante.

Come se nulla fosse entra nella fontana del Tritone, uno dei capolavori più celebri di Gian Lorenzo Bernini. Si guarda intorno brevemente e poi inizia a scrutare il fondale. Una volta avvistata la preda si tuffa. Riemerge con in pugno una moneta, una delle tante lasciate lì da qualche turista che le getta nelle fontane della Capitale con il sogno nel cassetto di tornare prima o poi nella Città Eterna.

La stessa azione viene ripetuta per tre o quattro volte. L’uomo si comporta come se si trovasse in un fiume della Foresta Amazzonica, e invece è a pochi centimetri da uno dei gruppi scultorei barocchi più famosi al mondo. La scenetta viene ripresa e messa in rete dalla tassista Maura Tirillò, che ha denunciato l’episodio sul web, come riferisce il Corriere della Sera.

Il giovane è poi riemerso con tutta calma e si è allontanato sotto la pioggia battente. Nessun vigile o poliziotto a fermarlo o a chiedergli le generalità. Non è chiara, dunque, quale sia la nazionalità dell’uomo. “Curdo o iracheno”, ipotizza la donna che ha immortalato il misfatto.

Neppure i passanti ormai, sembrano fare caso alla scena. Sarà la pioggia che quel giorno cadeva incessante, sarà che tanto ormai, commentano gli internauti, a Roma questa è diventata “ordinaria amministrazione”. Non è la prima volta, infatti, che quest’opera del Bernini viene sfregiata. Nel maggio scorso fece discutere l’impresa di due uomini che si tuffarono nella fontana del Tritone noncuranti neppure delle pattuglie dei vigili che si trovavano di stanza a piazza Barberini.

Commenti
Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mer, 10/10/2018 - 17:55

E' l'Africa che avanza .... verso il Nord.

maurizio50

Mer, 10/10/2018 - 18:29

E non sbagliamoci: il merito di ciò è tutto e solo del Partito (sedicente) Democratico!!!!

Scirocco

Mer, 10/10/2018 - 19:00

Bisogna abbatterli, non c'è altra via.

caren

Mer, 10/10/2018 - 19:01

Tanto ormai quello che succede a Roma, è divenuta ordinaria amministrazione dicono. Immagino che lo dicano mentre allargano le braccia, come per dire, cosa possiamo farci noi? Le forze dell'ordine si girano dall'altra parte, la gente guarda impassibile, e quelli stanno diventando padroni di tutto, e per giunta, con un'arroganza, una maleducazione, ed un disprezzo tali, da far ribollire il sangue nelle vene. Roma violata, stuprata ed offesa.

sparviero51

Mer, 10/10/2018 - 19:16

PAESE ALLO SFASCIO E FUORI CONTROLLO . SALVINI NON BASTA . CI VORREBBE MOLTO,MA MOLTO DI PIÙ !!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 10/10/2018 - 19:52

I loro usi e costumi saranno presto anche i nostri!! Expresidenta DIXIT!!!!lol lol.

bruco52

Mer, 10/10/2018 - 19:53

Roma stuprata dai romani stessi,(non tutti certo), dai turisti del mordi e fuggi, dai Rom; Roma stuprata dai bancarellari che occupano, senza ritegno e regole, i marciapiedi delle strade più commerciali; Roma stuprata dai mini market dei bengalesi, egiziani, pakistani, afghani, aperti a tutte le ore, dal Centro Storico alle periferie, per vendere alcolici e superalcolici; Roma stuprata da immigrati, clandestini e profughi, che rubano, spacciano, uccidono, che non ne conoscono la Storia, che non ne conoscono il glorioso passato, ma contribuiscono, anche con calcolato disprezzo, all'attuale degrado, creato da più di quarant'anni di governi comunisti, cattocomunisti e ora grillini... Roma Caput Mundi, ora capitale di un Paese violentato e degradato dai cattocomunisti (preti e comunisti associati), in più di cent'anni di loro nefandezze, a cui sembra non esserci rimedio...

apostrofo

Gio, 11/10/2018 - 01:28

bruco 52. ho vissuto al centro per più di 50 anni. Turisti dentro le fontane ne ho visti tanti e molti li ho cacciati via , da semplice cittadino romano. non ho mai visto romani tuffarsi nelle nostre fontane. Se c'è una cosa che noi non facciamo è questa, tutti

bruco52

Gio, 11/10/2018 - 19:37

apostrofo: non hai mai visto romani tuffarsi nelle fontane per raccogliere monetine? io li ho visti, specialmente a Fontan di Trevi; che poi i romani non ci mettano i piedi per rinfrescarli è vero; comunque i romani che stuprano Roma sono quelli che sporcano le strade, i muri, i parchi, quelli che distruggono panchine, giochi e quelli....mbè i romani zozzoni ce ne sono, eccome se ci sono e con la complicità degli stranieri, contribuiscono non poco al degrado di quella che fu una gloriosa città....ma il maggior merito di tutto questo va alla politica, in special modo a quella delle zecche rosse, anzi solo a quella...