Il «Romabalkan festival»: la Bulgaria dà spettacolo

Da oggi fino a mercoledì prossimo Roma ospita la prima rassegna interamente dedicata alla cultura e al folklore bulgaro. La prima edizione di questa rassegna, dal titolo «Romabalkan Festival», è stata organizzata dall’assessorato alle Politiche culturali del Comune di Roma in collaborazione con l’ambasciata bulgara. Il folklore, la scultura, la musica, il cibo e le opere letterarie della Bulgaria, sbarcano da oggi nella capitale e per l’inaugurazione al jazz club La Palma di via Mirri saranno presenti anche il vicepresidente bulgaro Angel Marin, il viceministro alla Cultura Ivan Tokadzhiev e il sindaco di Sofia Boiko Borisov. Questa iniziativa segue di pochi giorni l’apertura nei saloni della residenza presidenziale del Quirinale di una mostra dedicata ai preziosi ritrovamenti archeologici in Bulgaria dall’epoca dei Traci fino al Medioevo.
Durante la settimana di cultura bulgara saranno esposte le opere di pittura, scultura e fotografia di artisti come Alexander e Ivan Jakhanagiev, Evgeni Dimitrov e Alexander Proinov. L’arte visiva si mescolerà alla musica nei concerti di domani e di martedì prossimo del clarinettista Ivo Papasov, il creatore della balkan music contemporanea, e del polistrumentista Theodosii Spassov.
Il «Romabalkan Festival» si concluderà il primo marzo in occasione della Festa nazionale bulgara. Secondo le tradizioni del Paese Centroeuropeo il primo giorno di marzo, mese che porta la primavera, è una delle ricorrenze più importanti perché inizia una nuova vita e si risveglia la natura. Delle tradizioni popolari e culturali della Bulgaria parlerà l’attrice bulgaro-italiana Tania Karbova. Lo stesso giorno sarà presentato il libro Clandestination, romanzo d’esordio dello scrittore bulgaro Kiril Maritchkov.
L’apertura del «Romabalkan festival» è prevista per questa sera alle 19 con una degustazione di prodotti gastronomici e di vini della Bulgaria e con l’esposizione della scultura L’angelo di Alexander Proinov. Seguirà l’esibizione della cantante Rossiza Borgieva e lo spettacolo teatrale (ore 22) Ritam.