Un romanzo da 36 milioni di copie

Il sorriso della Gioconda nasconde la vera storia di Cristo e della Maddalena. È questo il fulcro della storia di Dan Brown e il suo successo gioca sul fascino eterno del grande complotto, della verità nascosta e alternativa, di una memoria antica che la Chiesa ha voluto nascondere, senza però riuscire a cancellare tutte le prove lasciate qua e là nel corso dei secoli. È un romanzo che raccoglie tutti i misteri della storia occidentale: dal Santo Graal ai templari, dai massoni all’Opus Dei. «Il Codice da Vinci» ha venduto 36 milioni di copie in tutto il mondo e lo scrittore del New Hampshire, 41 anni, accumula diritti e concede pochissime interviste. Il libro è già diventato un film e si appresta ad
invadere le sale cinematografiche. Il regista è l’americano Ron Howard. Tom Hanks interpreta il personaggio principale, cioè il professore Robert Langdonche. Gli altri attori sono Audrey Tatou, Jean Reno, Ian McKellen e Alfred Molina.