Un romanzo sull’Islam per vincere la diffidenza

Dopo l’11 settembre le case editrici hanno iniziato a pubblicare un’infinità di testi sull’Islam, un fenomeno che persiste e la dice lunga sull’interesse nei confronti di una religione prima di allora meno al centro dell’attenzione collettiva. Ahmad’ Abd al Waliyy è uno scrittore che vive a Milano (è nato a Napoli nel 1961) e fin da giovane si è dedicato allo studio delle scienze religiose. Nel 1990 ha aderito all’Islam e negli anni successivi è stato tra i fondatori della Comunità Religiosa Islamica italiana. Nel suo romanzo Il libro disceso dal cielo (Salani, pp. 320, 14 euro), racconta la storia di Zayd, personaggio storico realmente vissuto che ha avuto il compito di trascrivere le parole del profeta nel Corano, un testo sacro dal quale si svilupperà un’intera civiltà e una nuova forma di sapere. Il romanzo, che ha la scorrevolezza occidentale e i contenuti della sapienza orientale, offre una serie di spunti per “capire”, ma anche per combattere la diffidenza e la paura. Il libro verrà presentato martedì 17 gennaio, ore 18.00, alla Casa della Cultura in via Borgogna 3. Sarà presente l’autore.