Romena schiavizzata da un connazionale

Segregata per due mesi in un appartamento della capitale, subendo minacce da un suo connazionale, arrestato dai carabinieri. La fine dell’incubo per una romena di 30 anni è arrivato con l’irruzione da parte dei carabinieri della stazione Roma Trionfale che hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un romeno di 34 anni, con diversi precedenti penali, con le accuse di riduzione in schiavitù, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.