Romeni, zingari barboni e tossici sono i veri padroni

Se tutta Roma fosse come Termini, sarebbe meglio cambiare città. La stazione ha raggiunto un livello di degrado insostenibile, reso ancora più preoccupante dalla totale indifferenza delle istituzioni e dalla latitanza cronica della vigilanza nell’area. Piazza dei Cinquecento è un bagno a cielo aperto, gli zingari molestano i viaggiatori chiedendo l’elemosina, mentre i romeni fanno incetta di borsette e portafogli e i tossici bivaccano in attesa della notte.