Romeno sventa scippo: fermato

Era senza fissa dimora quindi è finito in questura

Dimitru, classe 1988, è un romeno per bene. Infatti, non ha finto di non vedere quando una donna è stata rapinata e malmenata sotto i suoi occhi: ha rincorso fino a catturare il suo aggressore, quindi lo ha consegnato nelle mani dei carabinieri che lo hanno arrestato. Purtroppo, però, pur essendo ormai, per nazione di provenienza, a tutti gli effetti un cittadino comunitario ma senza fissa dimora a Dimitru è toccato «far visita» all’ufficio immigrazione della questura per essere fotosegnalato.
Era da poco passata la mezzanotte di sabato, in via Guerzoni (al Dergano) quando un marocchino clandestino di 23 anni ha strappato la borsetta a una donna cinese 28enne. E poiché lei opponeva resistenza alla rapina, le ha rifilato due pugni e l’ha presa con il collo. Quindi, con la borsetta, ha scavalcato la cancellata dei giardinetti che separano via Guerzoni da via Livigno per scappare. Ed è stato a quel punto che Dimitru lo ha rincorso a acchiappato. E, all’arrivo dei carabinieri, lo ha consegnato nelle loro mani. La cinese è stata portata all’ospedale e ne avrà per 7 giorni, il marocchino è stato medicato a un polso e Dimitru è filato dritto dritto in questura. Quando si dice «avere buon cuore»...