Romeo dirige al contrario Treviso penalizzato 2 volte

Treviso-Parma: giornata negativa per l’arbitro Romeo e per l’assistente Liberti. È irregolare il gol del Parma: su tiro di Marchionni, il pallone viene respinto e finisce a Bolano che lo ributta in mezzo all’area proprio dove si trova Simplicio, in posizione però di netto fuorigioco. Regolare invece il gol annullato a Reginaldo: Emanuele Filippini crossa, Borriello e P. Cannavaro saltano senza raggiungere il pallone e, soprattutto, senza ostacolarsi, Reginaldo in semirovesciata mette alle spalle di Bucci. È gol per tutti, ma non per Romeo che s’inventa una spinta di Borriello. Udinese-Siena: non è da rigore il fallo di mano di Portanova. Il difensore senese svirgola il pallone che, con uno strano effetto, va a sbattergli sul braccio destro: è involontario. Ma Rodomonti fischia un penalty molto discutibile. Regolare un contrasto Colonnese-Barreto. Non è in fuorigioco Volpato quando, su assist di Locatelli, realizza il secondo gol del Siena. Sampdoria-Ascoli: non è da penalty il contatto Flachi-Guana. Meritata l’espulsione di Flachi che irride a una decisione dell’arbitro Rocchi e gli fa anche i complimenti. Roma-Empoli: non è da espulsione l’intervento di Vanigli su Totti. Andava invece espulso Lucchini, già ammonito, per aver fermato il pallone con la mano. Livorno-Inter: Adriano dà una sberla alla mano di Grandoni che lo sta provocando, quindi niente prova tv. Milan-Cagliari: generoso il rigore su Inzaghi.