Ronaldinho a Milanello: 4mila tifosi al raduno

Il campione brasiliano ha salutato a lungo i migliaia di tifosi rossoneri esultanti accorsi a Milanello per la presentazione della squadra. Poi dice: "Porterà allegria a tutti". Applausi per Galliani e Braida, 3mila nuovi abbonamenti in un'ora

Milano - Ronaldinho è arrivato a Milanello, quartier generale del Milan. Il brasiliano è giunto in auto con l’amministratore delegato della società, Adriano Galliani, alle 14.30, scortato da due auto dei carabinieri. Ad attenderlo, circa 4mila tifosi entusiasti che hanno fatto ala alle vetture. Poi Ronaldinho li ha salutati a lungo. Applausi per Galliani e Braida. E la campagna abbonamenti del Milan (stagnante fino a qualche giorno fa) ne ha subito "risentito" in maniera più che positiva: 3mila le tessere bruciate nella prima ora di apertura dei botteghini questa mattina.

Allegria "Sono molto contento, dopo tanto tempo sono qui. Sono felicissimo di arrivare al Milan e spero di riuscire a dare molta allegria a tutti". Sono state queste le prime parole di Ronaldinho a Milan Channel. "È vero, confermo di aver voluto fortemente il Milan. Sono successe tante cose e alla fine sono diventato rossonero. Sono contento di essere qui e, ripeto, spero di far divertire la gente milanista. Mi fa molto piacere trovare tanti brasiliani - aggiunge il fantasista brasiliano -, ma anche i tanti campioni che vestono la maglia del Milan. Sono felice per tutto".

La folla Il campione brasiliano si è trattenuto solo pochi minuti sulla pista dell’aeroporto di Malpensa dove è atterrato con un volo privato da Barcellona. E' sceso dall'aereo con indosso una maglietta a bande orizzontali verdi e rosse e con piccole strisce bianche, pantaloni corti sotto al ginocchio, scarpette nere da skaeters, ha lasciato lo scalo varesino in macchina con Adriano Galliani.

Malpensa Non appena l’auto ha varcato l’uscita un gruppo di tifosi ha letteralmente preso d’assalto i finestrini posteriori per scattare con il cellulare una foto ricordo del neo acquisto del Milan. Ronaldinho non ha però rilasciato dichiarazioni come pure il vice presidente del Milan Galliani. L’unica battuta che il plenipotenziario del Milan si è lasciato sfuggire è stato un "Assolutamente sì" alla domanda di un cronista che gli ha chiesto se la trattativa con il Barcellona fosse stata difficile.

Presentazione venerdì La presentazione del brasiliano slitta a venerdì. Prima Ronaldinho deve completare prima le visite mediche e successivamente firmare il contratto. Sarà perciò presentato alla stampa giovedì o venerdì, a preliminari completati. La conferenza stampa per il brasiliano era stata fissata per le 15.30 di oggi, ma il Milan ha deciso di rimandare la presentazione a dopo la firma del contratto.