Ronaldinho torna in nazionale, Bonucci novità azzurra

Si avvicina la data del 3 marzo. E il 3 marzo, nel calendario della Fifa, è una data consegnata alle nazionali per effettuare uno degli ultimi test in vista del mondiale. Lippi e Dunga, ct di Italia e Brasile, sono al lavoro da settimane (gli azzurri giocheranno a Montecarlo contro il Camerun di Eto’o) e potrebbero riservare qualche sorpresa. Dalle novità sarà facile risalire alla lista dei 23 da completare prima di viaggiare verso il Sud Africa.
Cominciamo dal Brasile e da Dunga, il quale anticipa i tempi dovendo fare i conti con moltissimi esponenti impegnati nei campionati europei. Oggi diramerà le convocazioni e a giudicare dal tam-tam proveniente dal Brasile, la novità dovrebbe essere rappresentata dal ritorno di Ronaldinho nella Seleçao. Evento molto atteso anche dallo sponsor principale dei brasiliani, la Nike, che ha già organizzato per il 24 e 25 febbraio, a Londra, una mega-presentazione delle maglie di tre nazionali ai mondiali, Brasile, Portogallo (interverrà Cristiano Ronaldo) e Inghilterra (targata Umbro, società finita nell’orbita della griffe americana). Ronaldinho è l’invitato più atteso: non potrà presentarsi a Londra mercoledì 24 perché quella sera sarà impegnato a Firenze nel recupero di campionato, dovrà farlo il giorno dopo.
Qualche sorpresa prova a riservarla anche Marcello Lippi. «La lista è pronta solo al 70%» la sua assicurazione. Deve essere perciò completata. Dei 23 azzurri 3 sono i portieri su cui non c’è alcun dubbio (Buffon, Marchetti, De Sanctis), ne restano 20: il 30% equivale a 6-7 elementi. All’appello mancano anche un paio di difensori. Pensando al mondiale, Lippi si è interessato di recente alle perfomance di Leonardo Bonucci, rivelazione del Bari, di scuola interista. Ha chiesto referenze, ha promesso di andarlo a vedere direttamente, sul campo, in Puglia o da altre parti. Bonucci viene considerato, e non solo da Giampiero Ventura, suo attuale allenatore, un calciatore fatto, maturo per il grande salto. A cui, tra l’altro, la perdita del partner Ranocchia non ha procurato alcun problema. Non sorprendetevi, allora, se il suo nome comparirà nella lista del 3 marzo.