Ronaldinho «Voglio parlare con il Milan» Il Manchester City tenta un nuovo attacco

Fallito il blitz invernale per portare Kakà al Manchester City, lo sceicco Al Mansour torna alla carica per un altro brasiliano rossonero: Ronaldinho. Secondo quanto riportato dal quotidiano inglese «Daily Mirror», Oltremanica starebbero studiando una nuova offerta multimilionaria per tentare di strappare il milanista a fine stagione. Un ritorno di fiamma in piena regola, visto che già la scorsa stagione i «Citizens» avevano a lungo corteggiato Ronaldinho, prima della decisione definitiva del trasferimento a Milano.
L’asso brasiliano, in questi giorni, è impegnato con la propria nazionale e il ritiro, lontano dalla stampa italiana, è l’occasione per fare qualche riflessione sulla propria stagione e per parlare del futuro. Una stagione partita col botto, con il gol partita nel derby, prima del lento declino di inizio 2009, viziato da un’infortunio e dalle voci di una vita fuori dal campo non proprio da professionista esemplare. «Questa stagione non è stata positiva per me, ma sono un professionista e ho ancora voglia di aiutare il Milan a raggiungere gli obiettivi, e fino alla fine non voglio speculare sul mio futuro. Alla fine della stagione voglio incontrare i dirigenti rossoneri», ha spiegato il brasiliano. Da qui a parlare di cessione, presunta o imminente, il passo è lunghissimo, ma un contatto tra i Citizen e l’entourage del giocatore c’è stato, come conferma anche l’onnipresente fratello manager di Ronaldinho, Roberto de Assis. «Alcuni club mi hanno chiesto di Ronaldinho e della sua situazione, ma qualsiasi iniziativa dipende dal Milan».