Per Ronaldo una inedita terapia genetica

da Milano

Al ginocchio sinistro di Ronaldo non c’è lesione del tendine, si tratta di uno stiramento di secondo grado, «non ancora cicatrizzato», secondo il medico della Seleçao Runco, professionista di fiducia del centravanti. Nel frattempo Ronaldo si ferma in Brasile qualche giorno in più e da oggi viene sottoposto a una inedita terapia genetica nell’ambito dell’ortopedia traumatica, denominata Fattore della crescita delle placchette. Così tra la posizione rigida del Milan (Galliani dixit) e la richiesta del dottor Runco, si trova la mediazione con la partenza del dottor Sala, inviato espressamente da Milanlab a sorvegliare il decorso dell’infortunio. Torneranno mercoledì, a fine settimana Ronaldo sarà al lavoro a Milanello. Sulla data del ritorno, secondo gli ottimisti l’appuntamento è fissato a fine settembre, secondo i pessimisti se ne riparlerà a metà ottobre. La sintesi è la seguente: Ronaldo ha perso la fiducia in Meesserman, Galliani si è spazientito, il presidente Berlusconi non ha gradito, il Milan ha perso per due mesi il suo fiore all’occhiello per farlo guarire da uno stiramento di secondo grado a un tendine. Un record. Da appendere alla bacheca dello staff medico rossonero.