Ronaldo, dalla Russia contratto di 8 milioni per convincerlo a tornare

Il club ceceno del Terek, guidato dal presidente Ramzan Kadyrov, ha offerto al trentaquattrenne un ingaggio di un anno e mezzo per otto milioni di dollari. È la cifra più alta proposta nella storia del calcio russo.

Il club ceceno del Terek, guidato dal presidente Ramzan Kadyrov, ha offerto al trentaquattrenne Ronaldo un ingaggio di un anno e mezzo per otto milioni di dollari, la cifra più alta proposta nella storia del calcio russo. Lo riferisce il quotidiano Tvoi Dien.
Il 14 febbraio scorso l'attaccante brasiliano, due volte campione del mondo, ha annunciato la sua decisione di ritirarsi dal calcio a causa dei suoi problemi fisici. Ma nonostante il recente addio all'attività agonistica del «Fenomeno», il Terek ha approfittato di questo annuncio per avanzare l'offerta, senza tuttavia per ora ricevere una risposta. Il club ceceno, che recentemente ha assunto come allenatore l'olandese Ruud Gullit, intende discutere i dettagli del possibile contratto in occasione dell'amichevole tra una rappresentativa nazionale cecena e la squadra brasiliana campione del mondo nel 2002, con il trio Ronaldo, Ronaldinho e Kaka: l'evento è in programma per il 10 marzo a Grozny e vedrà scendere in campo lo stesso Kadyrov, come capitano della «nazionale» cecena, Se Ronaldo accettasse, seguirebbe l'esempio del suo connazionale Robertos Carlos, che a 37 anni ha firmato un contratto con l'Anzhi di Makhachkala, capitale del Daghestan, altra repubblica caucasica.