Ronaldo treccia nel cuore di Ancelotti

CODICE BIANCO Giampiero Galeazzi (Effetto sabato, Raiuno): «L’atleta privo di sensi è stato colto da spasmi, per fortuna che è arrivato subito l’elicottero per i soccorsi, comunque in questo momento la situazione non sembra essere pericolosa».
MISTER HYDE Vincenzo Guerini (10’ Genoa-Atalanta, sabato Sky Calcio 1): «Guarente sta diventando un centrocampista a tutto campo».
ORGOGLIO ROSSONERO. Mauro Suma (Qui Studio a Voi Stadio, sabato Telelombardia): «In carriera Ronaldo qualcosa alle femminielle l’ha fatta».
CON CHI? Franco Lauro (90° minuto - Anteprima, Raitre): «Dunque campioni d’inverno Bologna e Chievo, anche se il Bologna ha lo scontro diretto favorevole con i clidensi».
MAGIC MOMENT. Vincenzo D’Amico: «Vorrei sapere cosa passa nella testa dei calciatori, di alcuni calciatori, nel momento in cui fanno certi falli, o addirittura, essendo già stati ammoniti, fanno dei falli da ammonizione per essere espulsi. Non so cosa passa per la testa di certi calciatori in certi momenti».
LORD BRUMMEL. Il sosia di Ronaldo (Guida al campionato, domenica, Italia 1): «A Pato invidio una cosa, perché lui ha un grande successo con le ragazze. Lo dice il suo nome, è un anagramma: Pato - Topa».
NOSTRADAMUS. Maurizio Mosca (nel pentolone): «Superstrabomba. Inter, avviata una clamorosa trattativa col procuratore di Maniche, Mendez. Sentite: 60 milioni di euro più Stankovic al Manchester, ingaggio di 12 milioni l’anno al giocatore. E sapete chi è? Clamoroso! Cristiano Ronaldo». Mino Taveri: «Quindi Cristiano Ronaldo non verrà all’Inter».
BIG BEN. Marco Cattaneo (Juventus-Sampdoria, domenica Sky Sport Diretta): «48 e 44, si arriverà fino al 45°».
IL QUARTO SEGRETO DI FATIMA. Adriano Galliani (Domenica Stadio, Italia 1): «Il Milan che arricchisce il proprio organico con Ronaldo e Pato è un Milan diverso rispetto a quello quando non c’erano Ronaldo e Pato».
PRESA DIRETTA. Paolo Bargiggia: «A livello di presa di posizione della società credo che ci siano delle novità».
FIGARO QUA, FIGARO LÀ. Ilaria D’Amico (Sky Calcio Show): «Se suo figlio si presentasse in casa con la pettinatura di Ronaldo?». Carlo Ancelotti: «Avrebbe difficoltà a sedersi a tavola».