Ronchi, debutto con lacrime Commosso? No, allergico

«Ministro, io la volevo ringraziare per le sue frasi sulla sicurezza, l’ho vista oggi in tv». «Anch’io, grazie». Giovedì sera, cocktail all’ambasciata italiana a Madrid. Due belle signore sulla settantina salutano il ministro per le Politiche Comunitarie Andrea Ronchi dopo l’incontro con l’omologo Diego Lopez Garrido, il simpatico ex comunista del governo Zapatero che ha ammesso: la Spagna non vuole i clandestini dell’Italia. Alle due ammiratrici Ronchi ha dedicato un baciamano con le lacrime agli occhi. Le anziane fan lo hanno guardato con dolcezza pensando si fosse commosso, e così hanno creduto tutti coloro che si sono complimentati per il successo della sua prima missione diplomatica. In realtà il ministro è allergico all’erba, che ricopre come un tappeto il meraviglioso giardino dell’ambasciata di Madrid.