Rooney, gol capolavoro: Manchester 1, Roma 0

Totti ha detto di sognare uno 0 a 7 a favore della Roma, rivincita della sconfitta brivido (7 a 1) incassata con il Manchester United, ma sono i Red Devil a passare in vantaggio con un gol capolavoro del solito Rooney. Pochi minuti prima era uscito Aquilani per infortunio. Spalletti: fondamentali le prossime due partite

Manchester - E' 1 a 0 fra Manchester United e Roma in match di Camphions piuttosto equilibrato, con il secondo tempo giocato a un ritmo più veloce rispetto all'inizio della partita. secondo tempo che ha visto uscire dal campo il centrocampista Alberto Aquilani, in lacrime sulla barella, per un problema muscolare, sostituito da David Pizarro. Aquilani si è infortunato dopo essere andato vicino al gol. Poco dopo al 24' Cristiano Ronaldo va in gol con un colpo di tacco ma il gol è annullato. Brivido, poi un minuto dopo la capitolazione: gol capolavoro di Rooney che ha battuto l'incolpevole Curci con un diagonale di destro, sparando a fil di palo ben servito in area. Il Manchester United infiamma i 70mila dell'Old Trafford e sfiora il raddoppio con con Tevez che batte di prima: palla fuori di poco. Ma la Roma dopo l'iniziale sbandamento ci riprova e va avanti con grinta sfiorando il pareggio con Giuly: mischia in area, l'attaccante fallisce di poco il tocco da gol.
Esposito entra al posto di Giuly e vola verso la porta inglese ma è in fuorigioco. Poi un brivido gela l'Old Trafford perché al 38' c'è una mischia nella aerea dei Reds: cross al volo di De Rossi ma Perrotta non riesce a infilare con la porta sguarnita. Al 40' ovazione per Rooney che lascia il campo sostituito da Anderson.

E al 42' Esposito si mangia la rete del pareggio sparando clamorosamente fuori. Al 44' tocca a de Rossi fare un regalo ai Reds: grand tiro da fuori, palla di poco sopra la traversa con il portiere Zuszczak. Insomma, la Roma nonostante tutto c'è e dopo i primi venti minuti della ripresa in cui è stato il Manchester a dominare e a segnare, ha saputo reagire senza però piazzare il colpo decisivo.

Spalletti: fondamentali le prossime due partite "Le prossime due gare sono fondamentali": Luciano Spalletti esce dall'Old Trafford con un'altra sconfitta, ma anche con l'impressione di una Roma reattiva. E il pensiero alla doppia sfida alle porte con lo Sporting Lisbona. "Le occasioni più nitide sono state le nostre - ha detto il tecnico giallorosso, a Sky, dopo lo 0-1 in casa del Manchester - Dal mio punto di vista, la squadra ha avuto la reazione giusta dopo le ultime partite". Spalletti ha esaminato due episodi arbitrali: il fallo di O' Shea su Mancini in area ("va sull'uomo, era rigore") e un fuorigioco fischiato nel primo tempo su Mancini lanciato a rete da solo: "Qui i dubbi sono ancora meno: non c'era fuorigioco". "In ogni caso, anche questa sera abbiamo dimostrato che siamo una buona squadra - ha concluso Spalletti - Ce la possiamo giocare con tutti. Se evitiamo certi cali".