Una rosa ligure in onore della Madonna

Che sia bianca e profumata, e che ricordi il forte sentimento popolare per la Madre di Gesù. Dovrà essere così la «Rosa Mystica», la prima rosa ufficialmente dedicata alla Madonna, coltivata esclusivamente in Liguria per essere inviata, con l’approvazione della Santa Sede, in tutti i luoghi mariani nel mondo. È l’iniziativa della Regione Liguria che, accogliendo il suggerimento della Pontificia commissione dei Beni culturali della Santa Sede, ha emanato un bando destinato ai floricoltori in grado di creare una rosa che abbia caratteristiche specifiche. La Rosa Mystica è una delle iniziative del 150° anniversario della proclamazione del dogma dell'Immacolata Concezione che si chiuderà l'8 dicembre prossimo. Il bando, che resterà aperto per un mese, prevede che la rosa vincitrice sia un fiore «speciale»: coltivato esclusivamente in Liguria, in pieno campo anche d’inverno, dovrà essere multipetalo e avere un colore candido, sfumato appena in colore pastello. «Rosa Mystica» prende il nome da uno degli attributi di Maria nelle Litaniae, e dovrà anche avere un profumo intenso, quindi, come ha sottolineato monsignor Mauro Piacenza, presidente della Pontifica commissione per i Beni culturali, «riprendere tutta l’intensità del sentimento popolare dedicato a Maria». Sarà un fiore Igp, garantirà un adeguato rilancio della floricoltura ligure, «sancisce comunque - ha detto Claudio Burlando, presidente della giunta regionale - il consolidamento della collaborazione tra la Liguria e la Santa Sede dopo le iniziative realizzate in occasione della cerimonia di incoronazione di papa Benedetto XVI».