«Una rosa per la vita»: oggi in piazza la giornata di raccolta per la fibrosi

Piantine di rose in cambio di un’offerta di almeno 10 euro

Torna, oggi, in 120 piazze del Lazio l’appuntamento con la giornata nazionale di solidarietà: «Una rosa per la vita», promossa dalla Lega Italiana Fibrosi Cistica che offrirà piantine di rosa per raccogliere fondi per finanziare la ricerca sulla fibrosi cistica.
La malattia genetica è di grande impatto sociale poiché un bambino ogni 2.500 nasce malato di fibrosi e una persona su 25 è portatrice sana del gene responsabile. Nel Lazio a mobilitarsi a favore dell’iniziativa è l’Associazione Laziale Fibrosi Cistica: 600 volontari presenti in 120 piazze dei maggiori centri urbani distribuiranno piantine di rose in cambio di un’offerta in denaro di almeno 10 euro.
Giunta al suo 32° anno di vita, l’Associazione Laziale Fibrosi Cistica è impegnata sia nell’ambito della ricerca scientifica che nel settore della terapia domiciliare. Negli ultimi anni ha finanziato importanti progetti di ricerca, tra i quali: uno studio della Burkholderia Cepacia; un progetto avente per tema l’analisi mutazionale completa di tutti i malati afferenti al Centro Regionale fibrosi cistica; uno studio, condotto dalla dottoressa Stamato, finalizzato a completare il sequenziamento del gene Cftr.; e uno studio sulla risposta infiammatoria e del metabolismo dell’acido arachidonico nei neutrofili di pazienti con Fibrosi Cistica. Questi contributi alla conoscenza - secondo Serena Quattrucci, responsabile del Centro Regionale Fibrosi Cistica presso il Policlinico Umberto I di Roma - si potranno tradurre, in breve tempo, in interventi terapeutici/dietetici mirati.
Nel Centro Regionale F.C. del Policlinico «Umberto I», inoltre, l’Associazione finanzia progetti di ristrutturazione di aree dedicate alla cura dei malati.