Rose per Plushenko sulle note del Padrino

Un grandissimo Eugeni Plushenko, 23 anni, biondo Nureyev del ghiaccio venuto dalla Siberia, ha fatto impazzire il Palavela di Torino e conquistato la medaglia d’oro del pattinaggio artistico volando sulle note del Padrino, inanellando una serie incredibile di combinazioni con tripli e quadrupli, che ha portato i giudici ad assegnargli 258,33, miglior punteggio nella storia del pattinaggio mondiale. Più volte campione del mondo, europeo e tutto quello che ci si può mettere, Plushenko non aveva però mai conquistato l’oro olimpico. Vestito in una tuta nera che metteva in risalto il bianco del viso e l’oro dei capelli, Plushenko ha conquistato non solo gli appassionati, ma anche il pubblico che al pattinaggio si accostava per la prima volta. Sul ghiaccio del Palavela, alla fine della sua esibizione, un tappeto di fiori lanciati dai tifosi.