Rosnati: fine anno in buona ripresa

Banca Fideuram

«Chiudiamo l’anno con una buona inversione di tendenza negli ultimi 6 mesi che ci lascia ragionevolmente tranquilli per i due anni che ci rimangono alla conclusione del piano 2005-2007». Lo ha detto il direttore generale di Banca Fideuram, Giuseppe Rosnati. Quanto all’obiettivo del piano di reclutare 1.000 nuovi promotori nel giro dei tre anni, Rosnati ha osservato che, dopo i primi mesi dell’anno in cui sono prevalse le uscite dal gruppo, «da dopo l’estate abbiamo invertito il trend. Il reclutamento è una macchina lenta da mettere in moto: è naturale che i primi 4-5 mesi siano un investimento. Restiamo con un reclutamento positivo nonostante siamo sotto attacco da parte di Generali e Xelion, con maggiori uscite rispetto alle attese». Il titolo Fideuram ha chiuso ieri a Piazza Affari con un progresso dell’1,34% a quota 4,605 euro.