Rossellini «ascolta» il pubblico del Beaubourg

Domani dalle 17 alle 21 presso l'Auditorium di Palazzo Rosso in via Garibaldi si terrà un evento centrato sulla proiezione di vari documenti eccezionali e inediti, quali l'ultima opera di Roberto Rossellini - Le Centre Georges Pompidou, un documentario girato nel 1977dedicato a uno degli spazi simbolo dell'arte contemporanea. Un film straordinario, benché ancora poco conosciuto, in cui il grande regista italiano, attraverso un montaggio di immagini e voci catturate nelle sale del Beaubourg, riflette in modo libero e originalissimo sul significato dell'arte contemporanea e sul suo rapporto con il pubblico cui Rossellini lascia l'ultima parola. In questa opera Rossellini registra di nascosto i commenti del pubblico in visita. È un film sullo spettro non detto che circola come voce anonima nei musei d'arte contemporanea e che era stato messo in scena in forma ironica da Alberto Sordi nel 1978 in Vacanze intelligenti. Tale spettro si aggira non solo nei musei, ma nei luoghi di cultura in generale, e testimonia del rapporto controverso e vivo fra il pubblico e la cultura stessa. Seguirà un dibattito dove ospite d'onore sarà il figlio di Roberto Rossellini, Renzo Rossellini. Concluderà la serata il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando. L'evento è promosso da Ams, Architettura, modernità e scienze.