Rossellini nella «canzone più triste del mondo»

Lande screpolate ai margini del mondo, greggi di montoni, scialli multicolori. Leone d'Oro, Berlino 2007, in sala Il matrimonio di Tuya, «pastorale mongola» e opera prima del regista cinese Quanan Wang che ambienta nelle gelide pianure, la storia di Tuya, una donna che vive di pastorizia nella Mongolia moderna, insieme al marito paralizzato e due figli piccoli. Dramma epico-sentimentale, il film racconta lo sforzo titanico di una donna che cerca un compromesso tra tradizione e dignità personale. Dal silenzio delle pianure mongoliche ai giorni di ordinaria follia a Los Angeles con I giorni dell'odio di David Ayer, sceneggiatore e produttore di Training Day. Un film violento, ricco di ironia e tensione, feroce, interpretato da Christian Bale e Freddy Rodrìguez. Sullo schermo la storia di due amici che partono con l'intenzione di rimettere ordine nelle proprie vite e finiscono nel caos più totale. Cinema d'autore sperimentale, a metà tra il musical anni ’30, il muto, il cinema verità, in sala La canzone più triste del mondo, storia di un bizzarro concorso per la canzone più triste del mondo, diretto da Guy Maddin e interpretato, tra gli altri, da Isabella Rossellini e Maria de Medeiros. Ambientato in Canada durante l'era della grande depressione, il film racconta della «trovata» della proprietaria di una fabbrica di birra, che a titolo pubblicitario ha inventato il fantomatico premio.
Forma smagliante per la banda di Danny Ocean, con i belli di Hollywood, Clooney e Pitt, con il veterano Andy Garcia ed il cattivo Al Pacino. Una vendetta personale e i tavoli verdi di Las Vegas con Ocean's Thirteen (Cannes 2007), ultimo capitolo, divertente e pieno di colpi di scena, della serie diretto da Steven Soderbergh. In questo caso la banda dei ladri più sexy e simpatici di Hollywood, torna a Las Vegas dove tutto era cominciato e si cimenta con una vendetta, geniale e precisa come il primo mitico colpo. Fisico massiccio, mascella quadrata, taglio da Marine. Debutto nel mondo della celluloide di John Cena, campione del mondo di wrestling ma anche appassionato di musica, protagonista di Presa mortale, il film di John Bonito in cui un gruppo di ladri di diamanti prende come ostaggio la moglie di John Triton, un ex-soldato, reduce dall'Irak, cacciato dal corpo dei Marines per insubordinazione. In uscita anche Robinson: una famiglia spaziale film d'animazione diretto da Steve J. Anderson.