Rossi in dubbio nell’Italia del calcio

Resta in dubbio Giuseppe Rossi nel match d’esordio dell’Italia nel torneo di calcio olimpico, domani contro l’Honduras alle 11 italiane (arbitro lo sloveno Skomina). Ieri gli azzurri si sono allenati nello stadio di Qinhuangdao, l’attaccante ha svolto lavoro differenziato per una leggera lombalgia. «Speriamo di recuperarlo, a scopo cautelativo sta svolgendo solo lavoro di scarico e allungamenti», ha spiegato il medico azzurro Angelo De Carli. Il ct Pierluigi Casiraghi ha parlato dei primi avversari: «Li ho seguiti nelle qualificazioni, sono una squadra forte e temibile, dobbiamo concentrarci. Massimo rispetto per l’Honduras, ma non ci lasceremo intimorire. Dobbiamo solo pensare a giocare a calcio». Casiraghi spera che anche l’Italia possa inserirsi nella corsa per la vittoria (favorite Argentina e Brasile) e punta sull’esperienza dell’unico fuori quota, Tommaso Rocchi, che di fatto avrebbe levato il posto a Robert Acquafresca, il centravanti di madre polacca. Aveva rinunciato agli Europei scorsi e prossimi da titolare, con la Polonia, per l’Olimpiade: Casiraghi ultimamente ha provato Rossi e Giovinco alle spalle di Rocchi, con l’infortunio dell’attaccante del Villarreal potrebbe ritrovare spazio.