«Il rosso e il nero» nell’arte prorogata fino al 14 novembre

Visto il successo di pubblico e critica la mostra collettiva «Il rosso e il nero. Dall’ideologia degli anni ’70 alla pittura contemporanea italiana», allestita alla Galleria Silvano Lodi&Due (via San Primo 6), è stata prorogata fino al 14 novembre: ventiquattro artisti contemporanei, come Renata Boero, Giovanni Frangi, Alessandro Spadari, insieme all’opera ospite di Alberto Burri, riportano nell’arte l’energia e la forza delle idee che si sentivano negli anni Settanta a Milano, spogliandole però di qualsiasi desiderio d’effettiva contestazione politica. Realizzata in collaborazione con la Biblioteca Comunale Palazzo Sormani e con il patrocinio della Regione e della Provincia, l’idea di questa mostra nasce dall’omonimo romanzo di Stendhal. Ingresso libero. Lunedì-venerdì: ore 10-19.