Rossoblù sotto la pioggia, tifosi in fuga

Caro diario, Neustift è sempre più desolante. Dopo un giorno di tregua, è ricominciato a piovere e fa decisamente freddo (10°). Calano le temperature e calano le presenze dei genoani nelle strutture alberghiere (-12%).
Crescono invece i mugugni: «Perché il Genoa dopo sette anni non cambia posto? - si chiede Luciana Sempreboni - Il paese offre poco e gli alberghi lasciano a desiderare». La piazza di Neustift non si anima neanche alla sera: locali e pub sono semivuoti. Come se non bastasse, quest'anno per problemi burocratici non c'è più il Genoa Summer Village che dava un tocco di colore a tutto il paese. La crisi del settimo anno si sente eccome. Tempo permettendo, questa sera ci sarà la tradizionale festa di benvenuto al mister e alla squadra. Tra domani e sabato dovrebbero arrivare i rinforzi: previsti due spettacoli in piazza con i comici di Colorado Cafè e di Zelig. Qui ci vuole un tocco di fantasia, altrimenti la settimana prossima Neustift si spopolerà del tutto. Il rovescio della medaglia è che la squadra può lavorare in assoluta tranquillità.
«Siamo tanti giocatori nuovi - dice Constant - C'è tempo per conoscersi tutti. L'anno scorso non ho potuto fare la preparazione perché mi sono sposato e sono andato subito in Nazionale. Così a gennaio ho avuto un piccolo calo. Poter andare in ritiro per me è fondamentale». L'ex giocatore del Chievo è rimasto impressionato dalla vecchia guardia: «Milanetto non dimostra i suoi 36 anni, Rossi è uno che quando parla si fa sentire, Kaladze ti aiuta moltissimo e poi c'è Veloso da cui ho tanto da imparare».
Constant ha un sogno (la maglia numero 10 ambita anche da Birsa e Zè Eduardo) e due obiettivi: «Fare più gol e più assist della passata stagione». L'anno scorso il centrocampista della Guinea segnò due reti, facendo quattro assist. Constant è una piacevole sorpresa per Antonelli che non se lo aspettava così forte: «Sia lui che Seymour mi hanno fatto un'ottima impressione. Tecnicamente e fisicamente sono molto forti». Altri ne arriveranno.
Ieri nuovi contatti tra la dirigenza rossoblù e l'entourage di Floccari. «Stiamo trattando con il Genoa. - ha detto il suo procuratore Claudio Vigorelli a Primocanalesport - L'operazione è percorribile, ma dovremo riaggiornarci dopo i colloqui dei giorni scorsi». La trattativa è molto calda. Vigorelli è anche l'agente di Viviano, candidato a sostituire Eduardo. Il Genoa deve cercare di stringere i tempi perché sul portiere della Nazionale c'è anche il Bayern Leverkusen che ieri ha avuto un contatto con lo stesso Vigorelli. Martedì sera in un noto ristorante di Milano si sono ritrovati a cena Preziosi e Capozucca con Braida e Galliani. Tema della discussione il centrocampista brasiliano Casemiro. Si è parlato anche di due giovani: l'attaccante Matteo Chinellato e il difensore Nicola Pasini. Il primo dovrebbe andare al Milan, il secondo al Genoa. Boselli è tornato all'Estudiantes, Vinetot al Crotone. Sokratis a un passo dal Werder Brema. Chico potrebbe rientrare in ritiro, oggi la decisione. Ma la novità di giornata è l’interessamento per Zarate della Lazio.