Per Rosss debutto amaro: non riesce a toccare il prezzo di collocamento

Debutto amaro sull’Expandi di Piazza Affari per Rosss: il titolo della società attiva nella progettazione, produzione e commercializzazione di strutture metalli che lascia sul parterre il 3,81% attestandosi a quota 2,02 euro. La matricola ha oscillato tra un massimo infraday di 2,03 e un minimo di 1,9 euro senza mai raggiungere il prezzo del collocamento, fissato a 2,10 euro. Ossia ben al di sotto della forchetta indicata originariamente che posizionava il titolo tra 2,30 e 2,80 euro. Come noto, la società aveva deciso di ridurre parzialmente l’offerta globale in quanto le adesioni pervenute erano risultate inferiori al quantitativo offerto nell’ambito dell’offerta stessa. Ieri in mattinata il titolo Rosss all’apertura delle contrattazioni era sceso del 7%.