Il Rotary aiuta i disabili del Chiossone

«Durante e dopo di noi». Si chiama così l’iniziativa che i Rotary Clubs di Genova hanno realizzato per fornire la struttura di attrezzature specialistiche destinate a giovani e adulti pluridisabili ospiti dell'Istituto David Chiossone. I Rotary hanno così dotato il nuovo centro residenziale del Chiossone delle necessarie apparecchiature di domotica, cioè strumenti che automatizzano e agevolano l'operatività quotidiana ed in particolare la deambulazione del disabile all'interno della camera, la preparazione di semplici pasti nel cucinino comune ed un efficace profilassi del decubito grazie a letti e comodini specialmente attrezzati elettricamente.
Obiettivo del progetto, il cui costo ammonta a 80.000 euro, è insomma quello di rendere possibile una vita dignitosa alle persone colpite da gravi disabilità risolvendo le problematiche di sopravvivenza dopo la scomparsa delle famiglie d'origine. Attraverso le attrezzature donate dai Rotary all'Istituto Chiossone, gli ospiti potranno essere inseriti in attività riabilitativo-ricreative, uscite socio-formative e attività lavorative protette nell' ambito della ceramica, dei lavori in carta, al fine di giungere alla massima autonomia possibile. Il Chiossone in questo senso si pone come centro pilota in Italia e, forse, anche in Europa.