ROTARY GOLFO PARADISO

All'estero la nostra informazione su giornali e tv è considerata inattendibile: «Quando Wikileaks consegnò i cablogrammi ai giornali non scelse nessun quotidiano italiano perché ritenuto inaffidabile». Parole di Giulio Anselmi, numero uno dell'Ansa e ospite del Rotary Club Genova - Golfo Paradiso. Per Anselmi la responsabilità maggiore è degli editori. Nell'occasione Emanuele Remondini, presidente del club, ha presentato il nuovo progetto di alfabetizzazione per gli immigrati, «per favorire l’inserimento nel tessuto sociale e lavorativo».