Air Italy fa il bis a Malpensa: decollato dall'hub di Milano il volo per San Francisco

Quarta destinazione della compagnia aerea per gli Stati Uniti: il collegamento no-stop effettuato con un Airbus 330-200. Dal 3 aprile è operativo anche quello verso Los Angeles. Il 6 maggio sarà la volta del Milano - Toronto, in Canada

Battesimo del volo dopo il taglio della torta e l’apertura del gate per il primo volo non-stop di Air Italy con destinazione San Francisco decollato da Milano Malpensa alle 13.35. È la quarta destinazione verso il Nord America servita dalla compagnia aerea nello scalo intercontinentale di Milano, gestito da Sea, dopo il lancio del Los Angeles lo scorso 3 aprile e del New York JFK e Miami nei mesi scorsi.
Il volo IG937 - è effettuato con un Airbus 330-200 configurato con 24 posti in Business e 228 in Economy e collegato allo scalo milanese attraverso le connessioni nazionali di Air Italy da Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme, Cagliari e Olbia. Il volo no-stop è attivo quattro volte la settimana: mercoledì, giovedì, sabato e martedì.

"Siamo di nuovo qui, nel nostro hub di Milano Malpensa, ad appena una settimana dal lancio del volo per Los Angeles, per inaugurare la nuova quarta rotta verso gli Stati Uniti e la seconda verso la California. Siamo lieti di aggiungere San Francisco al nostro network e siamo certi che sarà un successo, sia per il traffico leisure, sia per quello d’affari - ha detto il chief operating officer di Air Italy, Rossen Dimitrov -. San Francisco è una delle più importanti città del mondo, una delle più interessanti e coinvolgenti degli Stati Uniti. La porta d’accesso della Silicon Valley e dell’area di produzione vinicola di Napa Valley. La città è stata un catalizzatore di un rilevante sviluppo sociale, culturale ed economico. E dato che prende il nome da San Francesco d'Assisi, il legame con l'Italia risale alla sua fondazione nel lontano 1776”.

“Malpensa con questo rotta continua a crescere nel lungo raggio verso Ovest grazie ad Air Italy,che fa un nuovo importante investimento in California: San Francisco. Il valore di questa destinazione non è solo turistico perché a collegare il mondo del business servendo una delle aree più ricche del mondo, la Silicon Valley, culla della tecnologia. La scelta di Air Italy di aggiungere un ulteriore volo intercontinentale è un altro segnale di fiducia sul nostro aeroporto e sulla sua vasta catchment area- ha sottolineato Andrea Tucci, direttore Aviation business development di Sea – un tassello in più nella scacchiera delle destinazioni raggiungibili da Malpensa. I servizi su Los Angeles insieme al collegamento su San Francisco hanno un potenziale di traffico annuo stimato in circa 350.000 passeggeri sul Nord Italia. Negli ultimi anni abbiamo migliorato l’aeroporto sia dal punto di vista dell’infrastruttura sia come servizi offerti alle compagnie e ai passeggeri e ribadiamo la nostra volontà di continuare a erogare servizi al meglio per tutti quei vettori che hanno scelto Milano Malpensa”.

Da sottolineare che a bordo del volo per San Francisco, i passeggeri della Business Class potranno apprezzare il nuovo servizio di bordo inaugurato la scorsa settimana. Oltre al set di posate e vasellame, sono stati introdotte altre novità studiate per soddisfare le aspettative dei clienti e rendere ancora più piacevole la loro esperienza con Air Italy. Tra le altre novità, come il dine-on demand, ovvero la possibilità di ogni passeggero di scegliere non solo i piatti desiderati fra l’ampia scelta del menù, ma anche l’orario nel quale desidera essere serviti.
Per tutte le informazioni e le tariffe promozionali sulla nuova Milano-San Francisco: www.airitaly.com, call Center 892 928 o presso le agenzie di viaggio.

Commenti

simonemoro

Mer, 10/04/2019 - 20:02

Io con Air Italy a San Francisco ci volo, ma solo col Boeing 737 MAX